Ryanair si fa pubblicità con l’esonero di Neville

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

news milan
Gary Neville
 non è più l’allenatore del Valencia: si chiude così una parentesi durata solo pochi mesi. Gli spettatori del Mestalla ora vedranno a bordo campo Pako Ayestaran, nome sconosciuto ai più, ma non ai dirigenti spagnoli. Pako ha già collaborato col Valencia, infatti fra il 2001 e il 2004 è stato vice di Rafa Benitez. Non parliamo certo di un top della panchina, ma ora serve solo un traghettatore, un uomo di fiducia, visto che ormai tutto è compromesso.
Persino la qualificazione europea è cosa ormai irrealizzabile, troppi i punti di distacco. L’obiettivo è solo uno: finire la stagione in maniera dignitosa e poi ripartire da capo. Visto l’andazzo dell’ultimo mese, non certo un obiettivo scontato per il povero, per modo di dire, Pako Ayestaran.

Il cambio tecnico che aveva portato l’ex terzino dei Red Devils in cabina di comando, sembrava aver cambiato il destino degli spagnoli, in verità è stato tutto un fuoco di paglia.
Il miracolo non è avvenuto, evidentemente Gary Neville non è ancora attrezzato per questo genere di cose. Pochi comunque avrebbero potuto ottenere risultati migliori, il club vive un momento tragico e la squadra risente in maniera evidente di tutta questa situazione. Difficile uscire indenni da un tale inferno.

Leggi anche:  Lega Pro: il Mantova trova la prima vittoria in campionato ai danni del Piacenza

Una vera e propria annata monstre, in negativo ovviamente. Un fallimento a 360 gradi, in tutte le competizioni. Dalla Coppa del Re, il Barcellona si è imposto con un umiliante sette a zero, all’Europa League. E in campionato il canovaccio è lo stesso da mesi: quattro sconfitte nelle ultime cinque partite e un bottino di punti, 34, davvero misero. Una media da salvezza sofferta, risultati che stridono con la storia gloriosa degli ultimi anni. Ma in fondo la pazienza non è mai stata di casa, basti pensare ai numerosissimi esoneri.

Dal 2000 al Mestalla sono transitati 15 allenatori, in pratica uno all’anno, e dai tempi di Claudio Ranieri, che riuscì a interrompere il digiuno di trofei che durava da 19 anni, vincendo la Coppa del Re nel 1999 e la prima Supercoppa di Spagna, le critiche non hanno risparmiato nessuno. Insomma non siamo ai livelli del nostro Zamparini, ma davvero niente male.

Leggi anche:  Juventus-Chelsea, le scelte di Allegri senza Dybala e Morata

Ryanair nel frattempo si fa pubblicità sulle sfortune di Neville…

L’esonero di Gary Neville si intreccia con un’altra storia, di ben’altra tematica. La compagnia aerea Ryanair ha infatti colpito nuovamente, di cosa si tratta? L’azienda britannica ha da tempo iniziato una campagna pubblicitaria ironica e davvero curiosa per promuovere le proprie offerte. E se pure il guru Mourinho, icona Blues, è caduto in questa trappola, Gary Neville non dovrà prendersela più di tanto. E neppure il Valencia.
Una campagna pubblicitaria pungente e curiosa, che punta sull’ironia per incentivare l’acquisto di biglietti aerei targati Ryanair. Iniziativa davvero innovativa!

“Andiamo a casa!”: questo l’emblematico cinguettio diffuso da Ryanair. Nessun conto personale con Neville, sia chiaro, solo il desiderio di promuovere le vantaggiose tariffe sui voli Valencia Manchester.
E chissà che qualche altro big non cada nella rete della compagnia brittanica: nel frattempo il nostro Antonio Conte comincia a tirare un occhio suoi costi Roma-Londra. Visti i tempi, meglio portarsi avanti…

  •   
  •  
  •  
  •