Si recupera sabato Canicattì – Ragusa. Comparato svegliato dal coma farmacologico

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
foto (2)Verrà recuperata sabato alle ore 16,30 la semifinale play off del girone D del campionato di Promozione di calcio tra il Canicattì ed il Ragusa, sospesa domenica scorsa al 20esimo del primo tempo a seguito del grave infortunio occorso al giocatore del Canicattì Rosario Comparato sul punteggio di zero a  zero . A decidere la data del recupero è stato il Comitato regionale Sicilia della LND che ha disposto, inoltre, la ripresa della gara dal primo minuto annullando di fatto tutto quanto avvenuto nel corso dei venti minuti di partita disputati domenica al Carlotta Bordonaro, ammonizioni comprese. La scelta di spostare a sabato la partita è stata legata all’esigenza espressa dalla società del Canicattì di stare accanto in questi giorni difficili al proprio tesserato, ancora ricoverato all’ospedale di Gela. Con lo spostamento a sabato della semifinale play off slitta automaticamente a domenica 8 maggio la finale degli spareggi promozione che vedrà di fronte il Licata contro la vincente del match tra Canicattì e Ragusa.  Al Canicattì, per raggiungere il Licata in finale, basterà anche il pareggio in virtù del migliore piazzamento ottenuto nella stagione regolare.
Buone notizie, intanto, arrivano dall’ospedale di Gela dove si trova ricoverato da domenica sera il giocatore del Canicattì Rosario Comparato, rimasto gravemente infortunato domenica scorsa a seguito del violento impatto tra il viso ed il manto di gioco in terra battuta provocato da una rovinosa caduta dopo un contrasto aereo. Il 31enne canicattinese  è stato risvegliato dal coma farmacologico, è cosciente ed ha parlato con i familiari ed amici che da domenica pomeriggio si sono stretti attorno allo sfortunato giocatore.  Gli accertamenti  strumentali effettuati, dopo i primi soccorsi prestati al giocatore all’ospedale Barone Lombardo di Canicattì,  hanno fortunatamente escluso danni cerebrali per il giovane. Comparato adesso è in attesa di essere trasferito in una struttura sanitaria meglio attrezzata dove poter essere sottoposto ad un intervento chirurgico per la riduzione delle fratture riportate alla mandibola ed allo zigomo e provocate dal duro impatto avuto con il terreno di gioco a seguito di un contrasto aereo con un avversario, avvenuto al ventesimo del primo tempo della gara di domenica scorsa.
  •   
  •  
  •  
  •