Sorteggi Champions League, il quadro delle semifinali: niente derby spagnolo

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui

sorteggi champions league
Sorteggi Champions League semifinali

Real Madrid – Manchester City e Atletico Madrid – Bayern Monaco: saranno queste le due semifinali di Champions League decretate dall’urna di Nyon.  L’andata delle due gare sarà in programma il 26 e 27 aprile con ritorno previsto il 3 e 4 maggio.

A sorridere di più, forse, sono i Blancos per quanto sia difficile parlare di sorteggi benevoli una volta arrivati in semifinale. Tra i tre possibili avversari, però, il Manchester City era quello che sulla carta faceva meno paura considerando anche la non esaltante stagione che stanno avendo in Premier League gli uomini di Pellegrini. E così, dopo il Wolfsburg pescato ai quarti, il Real evita ancora una volta il derby con l’Atletico e la favorita Bayern (ancor più dopo l’uscita del Barcellona). A proposito di Pellegrini, il tecnico dei Citizens ritrova la sua ex squadra che ha allenato nella stagione 2009-10. Il Manchester City, nonostante le difficoltà mostrate quest’anno sotto l’aspetto del gioco, ha dimostrato di potersela giocare contro chiunque grazie alle tante individualità di spessore che può contare nel suo organico. Contro il Paris Saint-Germain, eliminato ai quarti, la differenza nel match di ritorno l’ha fatta una prodezza di Kevin De Bruyne.

L’altra semifinale decretata dal sorteggio forse è ancora più incerta. Da una parte il Bayern di Guardiola che da i più è considerata, a questo punto della competizione, la favorita per la vittoria finale. Dall’altra probabilmente la squadra più in forma, l’Atletico Madrid di Simeone capace di buttare fuori i marziani del Barcellona. I Colchoneros hanno l’occasione di vendicare la sconfitta in finale di Coppa dei Campioni del 1974 subita proprio contro il Bayern Monaco: i bavaresi stesero gli spagnoli con un sonoro 4-0 allo stadio Heysel nella ripetizione della prima sfida finita con un pareggio (1-1) tra le due squadre. Ancora una volta, quindi, Pep Guardiola evita la sua futura squadra, il Manchester City che allenerà dalla prossima stagione, ma con ancora il “rischio” di trovarsela in finale per quella che sarebbe una sfida a dir poco particolare per il tecnico spagnolo. Curiosità: Guardiola approdò sulla panchina del Bayern nell’anno successivo alla vittoria della Champions League da parte del club tedesco ed in caso, difficile, di successo del Manchester City quest’anno la storia potrebbe ripetersi nella prossima stagione.

Sorteggi Champions League, il quadro delle semifinali:

26-27 aprile
Manchester City – Real Madrid
Atletico Madrid – Bayern Monaco

3-4 maggio
Real Madrid – Manchester City
Bayern Monaco – Atletico Madrid

  •   
  •  
  •  
  •