Trapattoni via dalla Rai? E lui: “Non mi frega niente”

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

WCENTER 0XMFDASDIL                Ireland's National team head coach Giovanni Trapattoni of Italy during a press conference in Tallinn, Estonia, 10 November 2011. ANSA/VALDA KALNINA

Si può dire che la colorita telecronaca del Trap è stata più spettacolare della scarsa Italia assistita nell’amichevole contro la Germania. Numerose son state le prese in giro scaturite dai social sul tecnico, e più che fare polemica si è sorriso sulla spontaneità del commento di Trapattoni, che ha proprio vissuto la partita come se stesse ancora nell’area tecnica della Nazionale. I giornali hanno rilasciato un indiscrezione su una decisione della Rai di interrompere il rapporto con Trapattoni, ma l’emittente non ha detto nulla a riguardo, e la risposta senza peli nella lingua dell’allenatore smentisce tale provvedimento:  “Mi rifaccio a quanto diceva un filosofo: ‘Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue'”. Ripeto, non-me-ne fre-ga-nul-la – scandisce – Io sono nel calcio da 50 anni e qualcosa ho contato. Io non faccio il giornalista ma vivo le situazioni tecniche e vivo il calcio in maniera genuina. “Ognuno faccia il suo mestiere – chiude – e chi vuole fare bla bla bla lo faccia pure”.

A mettere alla gogna il Trap sono state in particolare due frasi “molto espressive” uscite senza controllo: su un pallone perso di Thiago Motta si lamenta con un “attento, attento, orcozzio“, che potrebbe anche risultare simpatico. Il vespaio si è più concentrato sulla parolaccia pronunciata a denti stretti sul sbagliato passaggio di Okaka: “dai dai prima…no…porca putt…“. Sommando comunque tutte le figuracce e le espressioni colorite che escono dai fuori onda da tutti i canali televisivi, sembra un po’ esagerato prendersela con Trapattoni, soprattutto conoscendo la sua proverbiale schiettezza, e quindi queste voci lanciate senza aver sentito dichiarazioni della Rai sono servite solo a creare una inutile confusione. Perciò niente “esonero” per il Trap, anzi, dopo lo show mostrato qualche giorno fa, ci si aspetta il meglio nelle partite dell’Italia all’Europeo, anche se lo si invita a domare un pochino la lingua nelle prossime telecronache.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: