Tutto su Balotelli: che caos tra Cina, Monaco e Milan

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

milan-balotelli
Balotelli è tornato titolare nel Milan dopo mesi di anonimato, dopo minuti e minuti passati a guardare i suoi compagni dalla panchina. Con Mihajlovic il rapporto non è mai stato dei migliori, Sinisa è un uomo di polso e non ha mai tollerato alcuni atteggiamenti del numero 45 rossonero. Nulla di eclatante, ma Mihajlovic non ha mai visto un Balotelli convinto del suo ruolo, complice dei compagni.
Onestamente non crediamo che con Brocchi possa cambiare molto, le prime dichiarazioni però sono state molto positive. Brocchi ha elogiato Mario, Balotelli ha apprezzato l’impatto di Christian: molto probabilmente dichiarazioni di circostanza.
Se il Milan deciderà di tenere Balotelli sarà solo per totale disperazione, per incapacità di trovare altro. Non certo per reale convinzione: Mario non è un professionista, non merita tutto ciò che ha sempre avuto, questo ormai è evidente. Inoltre non parliamo certo di un ragazzo di modeste pretese: l’ingaggio di Balotelli è da top palyer, il rendimento no.
Il ritorno a Liverpool è stato scongiurato da entrambe le parti, sia dai Reds che da Mario. “A Liverpool non mi sono mai trovato bene, non voglio assolutamente tornare in Inghilterra: questo dev’essere chiaro”. Caro Mario credo che in Gran Bretagna ne abbiano abbastanza di te, tranquillo che non si sveneranno di certo per il tuo rifiuto.
L’ipotesi Cina pare la più concreta, sia per le possibilità economiche dei club asiatici, sia per la scarsa inclinazione di Balotelli a giocare in un top club. In questi giorni le trattative stanno procedendo sotto traccia, nel frattempo è spuntata anche l’idea Monaco.
Secondo la stampa francese (Infosport plus) i monegaschi sarebbero interessati al’attaccante, per questo avrebbero già intavolato un abbozzo di trattativa con il giocatore. Anche se la volontà dell’ex-azzurro, a cui restano sei partite per guadagnarsi la riconferma, sembra piuttosto chiara: il suo sogno è ottenere la riconferma in rossonero. Un sogno che difficilmente diventerà realtà, a meno che non si veda un super Balotelli nelle ultime giornate: ipotesi alquanto difficile.
Nel frattempo il Milan si prepara a ospitare il Carpi in casa, tappa fondamentale per ottenere punti preziosi in chiave Europa League. Partita che sarà utile per rodare la squadra in vista della finale di Coppa Italia del 21 maggio.

Leggi anche:  Sky contro l'accordo Tim-Dazn: ricorso all'Antitrust
  •   
  •  
  •  
  •