Udinese, Antonio Di Natale addio con il Carpi

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

Di Natale addio
Di Natale addio con il Carpi. Nella conferenza stampa di oggi, alla vigilia della sfida Udinese – Torino, Antonio Di Natale ha confermato che la stagione in corso è l’ultima con il club della famiglia Pozzo. Un tweet ufficiale dell’Udinese ha riportato le parole dell’attaccante: “Mi dispiace non esserci domani, ma sono infortunato. Sono convinto che la squadra sia motivata”. In un secondo tweet Di Natale spiega le sue motivazioni: “Voglio stare bene per il Carpi per poter festeggiare con il pubblico e giocare la mia ultima gara a Udine. Se andrò via lo farò a testa alta. Sono orgoglioso di quello che ho fatto qui, sono stati 12 anni bellissimi. Per quello che ho fatto ringrazio società, compagni e tifosi”.

Di Natale addio con il Carpi. Totò chiama a raccolta i tifosi per sostenere la squadra contro il Toro, ma da appuntamento per l’ultima sfida in casa. La gara di Torino però è essenziale per mettere una seria ipoteca sul discorso salvezza e lo ribadisce anche il capitano: “Speriamo di far bene domani per la salvezza”, e tornando alla sfida con il Carpi,”Sarà la mia ultima partita per i miei tifosi qui, perché credo che alla fine ho fatto tanto e ne sono orgoglioso, e i tifosi lo sanno. Sarà una bella emozione giocare quella partita.

Leggi anche:  Portogallo, UFFICIALE il giocatore positivo al Covid-19, addio Europeo

Ho vissuto questi ultimi 12 mesi come i miei ultimi 12 anni”, aggiunge Di Natale in conferenza stampa, “Tutto questo è come un film, adesso però l’attore non c’è più e deve finire così. Devo solo ringraziare quello che ho fatto per 12 anni dentro e fuori dal campo. Se vado via, sono sicuro di andare via a testa alta perché ho dato tutto quello che potevo per questa società. Sono orgoglioso di come ho giocato e delle scelte che ho fatto per rimanere qua il più possibile, perché forse qualcuno dimentica che ho rifiutato tante altre squadre. Ad Udine ho passato i 12 anni più belli della mia vita.

Anche il presidente dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, in mattinata durante la manifestazione “Gol a Grappoli”, non ha lesinato parole sul futuro di Di Natale: “Antonio è un giocatore che ha fatto la storia dell’Udinese negli ultimi 12 anni, è il più grande giocatore che questo club abbia avuto. Purtroppo in questa stagione ha avuto molti problemi fisici e per questo motivo è stata una stagione disgraziata per lui e per tutta la squadra. Ora sta lottando per recuperare. Cosa gli riserva il futuro? Se gioca Totti può giocare anche lui però tutto dipende dalla sua volontà, non so se si sente di continuare. Con De Canio non c’è rapporto? No, non c’è stata una rottura ma il mister ha fatto delle valutazioni tecniche e fisiche e ha ritenuto che Totò non era in grado di giocare. La sua condizione era pessima e nel calcio non ci sono raccomandazioni, nemmeno per lui.”

Leggi anche:  Dove vedere Austria-Macedonia del Nord, streaming e diretta tv in chiaro Rai Sport?

Per Udinese – Carpi i tifosi si preparano a salutare uno degli attaccanti più prolifici di sempre e da 12 anni bandiera della squadra friulana. Quasi 400 partite in serie A (384 per la precisione) e il quinto posto nella classifica dei cannonieri di sempre nella prima categoria, con ben 208 gol, fanno di Di Natale uno dei giocatori che ha fatto la storia del campionato italiano. In bocca al lupo per il tuo futuro, Totò Di Natale!

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: