Valerio Bertotto nuovo allenatore della Pistoiese. Sostituirà Massimiliano Alvini.

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


La Pistoiese ha deciso di esonerare l’allenatore Massimiliano Alvini, a seguito del pareggio interno di domenica scorsa contro la Carrarese per 1-1, la notizia era già nell’aria da ieri, ma solo oggi è arrivata l’ufficialità della notizia da parte della società del presidente Orazio Ferrari. Questo il comunicato ufficiale:

Valerio Bertotto, ex capitano dell’Udinese ed ex Selezionatore della Rappresentativa Nazionale di Lega Pro, è il nuovo allenatore della Pistoiese. Sostituisce Massimiliano Alvini, che è stato esonerato, insieme ai suoi collaboratori, Stefano Esposito e Marco Ceccomori. Lo staff di Bertotto è composto dall’allenatore in seconda Massimiliano Moras e dal collaboratore tecnico Daniele Grendene. Confermati: Massimo Gazzoli e Giovanni Saracini. Oggi alle 13:45 sarà presentato alla stampa.

Valerio Bertotto classe 1973 di Torino, arriva alla Pistoiese dopo una lunghissima e gloriosa carriera da calciatore con le squadre Alessandria, Udinese, Siena e Venezia, soprattutto con la squadra friulana ha ottenuto grandi risultati, oltre ad esserne stato il capitano per molti anni, anche 32 gettoni nelle coppe Europee per lui; ad arricchire la prestigiosa carriera di Bertotto, anche le 4 presenze in Nazionale A a cavallo degli anni 2000/2001.
Come allenatore ha invece ricoperto per 3 anni dal 2012 al 2015, l’incarico di tecnico della selezione della Lega Pro under 20.

Massimiliano Alvini lascia così la Pistoiese dopo aver collezionato 30 punti in 30 gare, al momento la squadra si trova al 13° posto a pari merito con il Rimini e sarebbe salva grazie agli scontri diretti; la classifica però è condizionata, dalle molte penalizzazioni inflitte a diverse squadre, in lotta per la salvezza.

Per il nuovo mister arancione Bertotto, non sarà facile salvare la Pistoiese, infatti mancano solo 4 gare, il tempo è veramente poco, è vero che la squadra non ha una classifica drammatica, ma le ultime prestazioni sono preoccupanti, la Pistoiese non vince da 6 giornate, inoltre manca di carattere, quello che in campo aveva da vendere proprio Valerio Bertotto, difensore grintoso e con molta personalità.

Le prossime gare vedranno di scena la Pistoiese ad Arezzo, poi in casa con il Teramo, penultima in trasferta a Savona, chiusura al Melani contro il Pisa, in queste 4 gare serviranno almeno 7 punti, anche se con 8 sarebbe quasi certa la salvezza. Altrimenti ci sarebbe poco da fare e rassegnarsi a disputare la lotteria dei play-out.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: