Valerio Bertotto nuovo allenatore della Pistoiese. Sostituirà Massimiliano Alvini.

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


La Pistoiese ha deciso di esonerare l’allenatore Massimiliano Alvini, a seguito del pareggio interno di domenica scorsa contro la Carrarese per 1-1, la notizia era già nell’aria da ieri, ma solo oggi è arrivata l’ufficialità della notizia da parte della società del presidente Orazio Ferrari. Questo il comunicato ufficiale:

Valerio Bertotto, ex capitano dell’Udinese ed ex Selezionatore della Rappresentativa Nazionale di Lega Pro, è il nuovo allenatore della Pistoiese. Sostituisce Massimiliano Alvini, che è stato esonerato, insieme ai suoi collaboratori, Stefano Esposito e Marco Ceccomori. Lo staff di Bertotto è composto dall’allenatore in seconda Massimiliano Moras e dal collaboratore tecnico Daniele Grendene. Confermati: Massimo Gazzoli e Giovanni Saracini. Oggi alle 13:45 sarà presentato alla stampa.

Valerio Bertotto classe 1973 di Torino, arriva alla Pistoiese dopo una lunghissima e gloriosa carriera da calciatore con le squadre Alessandria, Udinese, Siena e Venezia, soprattutto con la squadra friulana ha ottenuto grandi risultati, oltre ad esserne stato il capitano per molti anni, anche 32 gettoni nelle coppe Europee per lui; ad arricchire la prestigiosa carriera di Bertotto, anche le 4 presenze in Nazionale A a cavallo degli anni 2000/2001.
Come allenatore ha invece ricoperto per 3 anni dal 2012 al 2015, l’incarico di tecnico della selezione della Lega Pro under 20.

Leggi anche:  Ungheria-Germania: quella volta che...i precedenti

Massimiliano Alvini lascia così la Pistoiese dopo aver collezionato 30 punti in 30 gare, al momento la squadra si trova al 13° posto a pari merito con il Rimini e sarebbe salva grazie agli scontri diretti; la classifica però è condizionata, dalle molte penalizzazioni inflitte a diverse squadre, in lotta per la salvezza.

Per il nuovo mister arancione Bertotto, non sarà facile salvare la Pistoiese, infatti mancano solo 4 gare, il tempo è veramente poco, è vero che la squadra non ha una classifica drammatica, ma le ultime prestazioni sono preoccupanti, la Pistoiese non vince da 6 giornate, inoltre manca di carattere, quello che in campo aveva da vendere proprio Valerio Bertotto, difensore grintoso e con molta personalità.

Le prossime gare vedranno di scena la Pistoiese ad Arezzo, poi in casa con il Teramo, penultima in trasferta a Savona, chiusura al Melani contro il Pisa, in queste 4 gare serviranno almeno 7 punti, anche se con 8 sarebbe quasi certa la salvezza. Altrimenti ci sarebbe poco da fare e rassegnarsi a disputare la lotteria dei play-out.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: