Zamparini “Nessuna squalifica per Higuain, fosse stato alla Juve”

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

zamparini
Zamparini è nel pieno della bufera a Palermo. Una gestione folle e scellerata ha portato in rosanero nel pieno della bagarre salvezza, nell’occhio del ciclone: un’annata folle fatta di vorticosi cambi di guida.
Se Zamparini avesse lasciato Iachini al timone della squadra, ora il Palermo sarebbe salvo senza grossi patemi.
La nostra è stata un’annata disgraziata, molto sfortunata. Purtroppo situazioni come queste le abbiamo già affrontate, anzi siamo addirittura retrocessi con una squadra più forte della rosa attuale. Con in organico gente del calibro di Hernandez, Dybala, Ilicic e Miccoli. Io ci credo alla salvezza, ma la squadra deve provarci davvero. Domenica sera ci aspetta un match decisivo, siamo obbligati a fare punti”.
Queste le parole del Patron, che parla ancora di annata disgraziata: in realtà la disgrazia più grande è solamente una.
Domenica sera al Barbera arriverà la Lazio: una sfida decisiva per i ragazzi di Novellino. Molto dipenderà anche dal risultato del Carpi che andrà a giocarsela sul campo del Chievo Verona. Il Frosinone aspetta l’Inter al Matusa, mentre il Verona andrà al San Paolo: solo una miracolosa vittoria potrebbe rilanciare gli scaligeri. Una lotta a quattro, sarà bagarre fino alla fine.
Zamparini poi si esprime in merito alla squalifica del Pipita Gonzalo Higuian, il tema caldo di questa settimana calcistica.
“Cosa volete che dica in merito alla questione Higuain. Il giocatore ha sbagliato, si è fatto travolgere dalle emozioni, ma di sicuro quattro giornate di squalifica mi sembrano eccessive, davvero tante. Sulla sudditanza psicologica posso dire che quest’anno abbiamo avuto molti rigori contro, anche il Napoli contro di noi ha usufruito di un tiro dagli undici metri inesistente: purtroppo è cosi e lo sarà sempre. Se un giocatore di Juventus o Milan avesse ricevuto la stessa squalifica di Higuain, probabilmente sarebbe venuto giù il mondo: difficilmente lo scenario sarebbe stato lo stesso”.
La lotta salvezza infiamma un finale di stagione che pare davvero privo di particolari emozioni, Carpi e Frosinone ci hanno messo veramente il cuore. Con organici decisamente inferiori sono riusciti a mettere in difficoltà il Palermo di Zamparini, a far venire i brividi al patron rosanero. Quale sarà l’epilogo di questa lotta a quattro?

Leggi anche:  Insulti razzisti a Maignan: identificato il tifoso
  •   
  •  
  •  
  •