36.ma Serie A, Juventus Carpi 2-0: le voci dei protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

Juve-Carpi

TORINO – Arriva la 26esima vittoria su 27 per la Juventus, che batte in casa il Carpi con il risultato di 2-0 ed allungando così il vantaggio sul Napoli a +15, che giocherà domani. Buona partita disputata dai pluricampioni d’Italia, che comunque hanno concesso qualcosa al Carpi. Le reti della vittoria bianconera sono state siglate da Hernanes al 41′ con un rete da fuoriarea, raddoppio firmato di testa da Simone Zaza all’80’ su assist di Pogba.

Juventus Carpi 2-0, le voci dei protagonisti

MASSIMILIANO ALLEGRI, ALLENATORE JUVENTUS: “OGGI E’ STATA UNA GARA DIFFICILE” – Il tecnico bianconero, intervistato da Mediaset Premium, commenta così la prestazione della sua squadra: “Oggi era la partita più difficile perchè tra giorni di vacanza e giorni di festa era normale calare l’attenzione. Non dobbiamo dimenticarci che c’è la Coppa Italia e se stacchiamo la spina diventa difficile. La prossima partita a Verona bisognerà fare meglio. Evra? Ha fatto una buona partita, poi per la finale speriamo di recuperare Chiellini. Affrontiamo la sfida di Verona giocando meglio e meno a livello singolo. Lo striscione della curva? Ho salutato, mi ha fatto piacere e sono molto contento. Abbiamo fatto insieme una cosa straordinaria ma dobbiamo tenere alta la concentrazione alta. Il Milan ha fatto contro di noi due buone partite. E’ sempre una finale, una partita secca. Rugani? E’ normale migliorare venendo da una squadra in cui tendono a scappare, qua deve giocare non da quarto ma da singolo. Sono molto contento perchè ha acquisito sicurezza. Credo abbia tutte le qualità per fare bene, deve fare un ulteriore passo avanti. Zaza? Ho avuto pazienza ed io come lui. Per essere una grande squadra bisogna essere competitivi. Il gol contro il Napoli è stato determinante ai fini dello scudetto. Ha fatto sempre bene ed è stato un anno importante per la sua crescita. Normale che nessuna grande squadra ti dà il posto assicurato ma che nel riparto in cui giochi ci sono grandi giocatori. Devi stare a lottare e lavorare per bene per migliorarti”.

FABRIZIO CASTORI, ALLENATORE CARPI: “ABBIAMO GIOCATO CON DIGNITA'” – Intervenuto in conferenza stampa al termine della gara, il tecnico marchigiano analizza la partita del suo Carpi che, nonostante la sconfitta contro i campioni d’Italia della Juventus, resta ancora in corsa per la salvezza: “Abbiamo fatto una buona gara, ma non era certamente l’occasione giusta per fare punti. Ci abbiamo provato con una prestazione dignitosa. Siamo usciti senza un passivo pesante, senza infortuni e squalifiche, quello che ci eravamo promessi, ovvero che la sconfitta ci stava ma senza conseguenze. L’importante era giocarsi la prossima con la Lazio con la rosa al completo, e sarà così. Salvezza? Non voglio parlarne ora, ne parleremo tra quindici giorni. Contano anche le esperienze negative, perchè comprendi gli errori e li metti a frutto. La squadra è cresciuta perchè ha ritrovato le idee dell’anno scorso. Ci son stati troppi cambiamenti, è stato smantellata l’idea di come avevamo vinto la Serie B. Ci siamo ritrovati e con questo abbiamo preso anche diversi risultati. Tifosi? Li ringrazio. La squadra si è battuta con onore e dignità. Affrontare la Juve per il Carpi è straordinario. Ci abbiamo messo tutto, dobbiamo essere contenti visto che queste son gare in un certo senso storiche”.

  •   
  •  
  •  
  •