37.ma Serie A, interviste Fiorentina Palermo (0-0)

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

fiorepalermo

FIRENZE – L’ultimo match di questa, disputato all’Artemio Franchi di Firenze tra la Fiorentina ed il Palermo, si è concluso con il punteggio di 0-0. Risultato che va bene ad entrambe le formazioni: i Viola blindano il quinto posto e qualificazione in Europa League assicurata, per il Palermo di Ballardini un punto che pesa tantissimo e che potrebbe significare la permanenza nella massima serie anche per la prossima stagione. Per la salvezza basta battere il Verona, ormai retrocesso da due turni.

Interviste Fiorentina Palermo 0-0

PAULO SOUSA, ALLENATORE FIORENTINA: “CREATE TANTE OCCASIONI, BISOGNA MIGLIORARE” – Il tecnico viola commenta così ai microfoni di Sky Sport la prestazione della sua squadra dopo il pareggio contro il Palermo: “Pensavamo di stare più in alto dopo l’ottimo avvio di stagione. Dobbiamo cercare di dare maggiore continuità al nostro gioco. Siamo partiti con molta diffidenza la scorsa estate, poi abbiamo creato molte aspettative visto il nostro gioco e i nostri risultati. Il futuro? Il presidente Cognigni è stato molto chiaro nell’ultima riunione, dobbiamo cercare di fare scelte condivise. Sono molto soddisfatto di quanto prospettato dal club e dal presidente, visto che ha cercato di pianificare. Pasqual? Io devo dare risposte solo alla mia dirigenza, io sono l’allenatore e faccio delle scelte per il bene del gruppo”.


DAVIDE BALLARDINI, ALLENATORE PALERMO: “LA SALVEZZA RESTA COMUNQUE DIFFICILE” – Intervistato dalla testata online Tutto Mercato Web, l’allenatore del siciliani analizza il pareggio ottenuto in casa della Fiorentina, che potrebbe significare la salvezza in caso di vittoria, la settimana prossima, contro il Verona: “È un pareggio importante perché vuol dire che la squadra si comporta bene in fase difensiva. L’attenzione e la generosità c’è stata sempre fino all’ultimo minuto della classifica, ora bisogna metterci qualità nei movimenti con la palla e senza palla. I tifosi sono straordinari, abbiamo bisogno di loro perché questi ragazzi meritano l’affetto, la vicinanza e il sostegno dei loro tifosi. Festa salvezza? Sarà difficilissima, nessuno regala nulla e loro vorranno finire bene la stagione. Siamo in vantaggio, ma siamo sempre stati dietro e adesso dobbiamo finire nella maniera giusta battendo il Verona. Ringrazio il presidente per avermi richiamato, facendo concludere bene la stagione a me e a tutti i ragazzi”.

  •   
  •  
  •  
  •