Allegri: “Abbiamo l’obiettivo di finire bene il campionato”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

Dichiarazioni Allegri Milan Juventus

Ultima giornata di campionato e poi la finale di Coppa Italia per la Juventus, che domani affronterà in casa la Sampdoria. Da poco è terminata la conferenza stampa di Max Allegri, ecco le sue parole:

In vista della Finale di Coppa Italia chi riposa?: “Bonucci non va in panchina, Rugani ha giocato 11 partite e domani riposerà. Domani giocheranno Barzagli, Bonucci e Chiellini. Giocherà Evra, Alex Sandro è squalificato”.

Sulla prestazione di Verona: “Sono ragazzi intelligenti, ho detto loro di non ripetere più la prestazione delle scorsa settimana. Abbiamo l’obiettivo di finire bene il campionato e di festeggiare con i nostri tifosi”.

Senza la sconfitta di Verona, ci sarebbe stata la festa?: “No, avremmo fatto come l’anno scorso”.

Si è infuriato per il video?: “L’idea era geniale, l’interpretazione… Diciamo che lei ha 21 anni e deve fare la studentessa”.

Leggi anche:  Verona, infermeria in affollamento: anche Kalinic va ko

Sulla difesa: “Al momento, il giocatore che può sostituire Bonucci è Barzagli. Altrimenti possiamo giocare anche a 2, in difesa”.

Domenica vi allenate?: “Ci alleniamo fino a giovedì, venerdì mattina saremo ricevuti dal Papa. Ci sarà una cena, sabato sera, ristorante o discoteca”.

Alla Juve serve il trequartista?: “Devono arrivare giocatori di qualità, che siamo trequartisti o meno. Poi li sistemerò”.

Pereyra? Chi giocherà domani?: “Pereyra sarà della partita. Neto giocherà in Coppa Italia, la finale”.

Sulla formazione di domani: “Domani giocherà Hernanes. In attacco Dybala e Mandzukic”.

Sugli infortuni, farete qualcosa di particolare in vista del prossimo anno?: “Quest’anno abbiamo avuto dei problemi con i polpacci. Khedira si è infortunato subito. In generale, preferisco avere molti infortunati ma finire in testa. L’anno scorso abbiamo fatto una preparazione differente dal solito, anche a causa della Supercoppa”.

Leggi anche:  Juventus-Ferencvaros, la moviola del match: ecco tutti gli episodi dubbi

Ancora sugli infortuni: quanta sfortuna, quanta responsabilità?: “Il fatto è che ogni anno i giocatori invecchiano. Poi ci sono le vite private dei giocatori e altre problematiche, anche legate alla casualità. Gli infortunati ci saranno sempre. Rispetto all’anno scorso, gli infortunati hanno saltato meno partite, i giocatori sono stati più a disposizione per le partite rispetto all’anno scorso”.

Ancora sulla formazione. Pogba sta bene, lo preserva?: “Pogba gioca, io sono molto fatalista. Quelli che devono giocare giocheranno. Il 21 sarà un mese dalla vittoria matematica dello scudetto. E’ una questione mentale, più si stacca la spina e più è difficile riattaccarla”.

  •   
  •  
  •  
  •