Berlusconi venderà il Milan

Pubblicato il autore: Daniela Segui

berlusconiSilvio Berlusconi è deciso a cedere il “suo Milan”: è ciò che ha affermato di recente in un’intervista alla celebre trasmissione”Porta a Porta” diretta da Bruno Vespa. Dunque dopo tante esitazioni, finalmente il presidente si sarebbe deciso a vendere la squadra… Con grande entusiasmo dei tifosi che infine potranno sperare forse in un recupero e nell’acquisto di nuove leve per risollevare anche sensibilmente le sorti. “Io ho dichiarato la mia intenzione di cedere il Milan- ha dichiarato Silvio durante la trasmissione sulla Rai- ma credo che l’ultima decisione del presidente Berlusconi su una squadra che è nel cuore di molti, debba essere saggia e giusta- e ancora- io devo passare la mano a qualcuno che sia in grado di mettere fondi necessari per far tornare il Milan protagonista e i soldi vengono o dalla Cina o dal Petrolio. E io ho preso contatti con questi due mondi.- infine- Chi acquista il Milan deve impegnarsi a mettere i soldi nel club non per la Finivest. Tutti quelli che si sono seduti al tavolo delle trattative hanno detto che il brand Berlusconi è molto importante, soprattutto in Cina dove sono molto noto”. Insomma sembrerebbe proprio che Berlusconi abbia messo la parola “fine” : e se nelle scorse settimane sembrava più che scettico a una simile scelta, aveva addirittura auspicato di vendere soltanto a un italiano, le sue ultime recenti dichiarazioni fanno fugare ogni ragionevole dubbio. D’altra parte una “ventata di vitalità” è ciò che serve ai rossoneri, che quasi sono sull’orlo del tracollo. Secondo statistiche e le dichiarazioni dei fan, sembrerebbe che i giocatori hanno dato il meglio di loro soltanto durante l’ultimo match giocato contro la Juventus, anche se alla fine hanno perso, mentre per il resto non hanno saputo sfruttare le occasioni apparendo non abbastanza concentrati per vincere o per giocare al meglio una partita intera. Nemmeno Balotelli, colui che avrebbe dovuto rappresentare la rivelazione, non ha fatto granchè tanto che a fine campionato sarà, per così dire “rispedito al mittente”. Insomma i calciatori apparivano deconcentrati, svogliati, stanchi, privi di energie e non avevano forze sufficienti per affrontare l’avversario, con un risultato che è stato sotto gli occhi di tutti e di un campionato quasi totalmente da cancellare. Inutili i cambi di allenatore che si sono susseguiti: il vero problema era rappresentato da chi entrava in campo, non da chi preparava. Tant’è vero che in merito all’ultimo allenatore Brocchi, è quasi certo che andrà via molto presto e che non resterà per l’ anno venturo. Insomma in ogni caso la cessione a uno straniero, probabilmente cinese, è ormai prossima: Silvio ha avuto tantissimi dubbi prima della scelta estrema, forse pensava in ogni caso di riuscire a sostenere i costi, evidentemente si è sbagliato. Voci di corridoio attestano che Berlusconi non riusciva più a cacciare fondi di tasca propria e che in un’annata sarebbero state più le spese che i guadagni. E’ probabile che questo bilancio nonchè l’ultima sconfitta, abbiano rappresentato la classica “goccia” per la scelta presa. Unico dubbio è: chi saranno davvero i futuri acquirenti? La rivelazione alla “prossima puntata”.

Leggi anche:  Ottavi Euro 2020: dove si piazzano le migliori terze nel tabellone?
  •   
  •  
  •  
  •