Brocchi alla squadra: “In vent’anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo”

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

134400201-8ee11b24-5a95-42f0-8f0a-0b866e2ca97f
Quella di sabato sera contro la Roma di Spalletti è stata solo l’ultima ennesima figuraccia del Milan in questa stagione, che i rossoneri hanno chiuso con un deludente settimo posto: ad inizio anno, le aspettative della società e dei tifosi milanisti erano certamente altre, in particolare tutti erano convinti che, dopo due anni da spettatore, il club di via Aldo Rossi sarebbe tornato in Europa. E invece così non è stato, anche se il Milan può ancora qualificarsi all’Europa League vincendo sabato la Coppa Italia contro la Juventus, anche se quest’ipotesi è assai ardua da raggiungere.

Dopo la gara contro la Roma, il mister Cristian Brocchi è sembrato molto arrabbiato per l’atteggiamento con cui i suoi ragazzi sono scesi in campo e ieri a Milanello lo ha ribadito nuovamente alla squadra. Lo sfogo del tecnico rossonero è durato circa un’ora, durante la quale ha lanciato accuse ben precise e ha usato toni piuttosto forti: “Non avete dignità, non avete palle. La Roma contro di voi ha fatto un’amichevole: non hanno nemmeno sudato per battervi. Non avete mai reagito. Vi siete fatti prendere in giro. In vent’anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo. Forza, rispondetemi: ho voglia di litigare con qualcuno” . Questo è stato il nocciolo del discorso, parola più parola meno, del durissimo confronto tra Brocchi e la sua squadra.

Leggi anche:  Nuova avventura in Italia per Ranieri?

L’allenatore milanista, che ieri ha alzato la voce come nemmeno Mihajlovic aveva mai fatto in questa stagione, si aspetta ora una reazione della sua squadra contro la Juventus. L’ex tecnico della Primavera si è sentito tradito da giocatori a cui ha provato a restituire autostima, fiducia e divertimento negli allenamenti con metodologie nuove. In vista della finale di Coppa Italia, ci potrebbero essere quindi novità importanti di formazione: contro la Juve prima verranno scelti gli uomini e dopo i calciatori. Il problema a questo punto è forse arrivare a undici…

Cambierà il partner d’attacco di Carlos Bacca: non ci dovrebbe essere Balotelli, sostituito sabato dopo appena 45’, ma Luiz Adriano, il cui atteggiamento è stato spesso messo in risalto da Brocchi in queste settimane. Alle spalle della coppia sudamericana, spazio a Bonaventura dal primo minuto al posto di Honda, il quale si dà sempre molto da fare, ma in quella posizione solo l’impegno non basta in quanto serve anche altro.

Leggi anche:  Donnarumma al PSG, stamattina le visite mediche

Anche a centrocampo ci saranno diversi cambiamenti: capitan Montolivo ritroverà infatti una maglia da titolare davanti alla difesa, con Locatelli che tornerà a sedersi in panchina. Sabato sera a San Siro contro la Roma ha deluso nuovamente anche Bertolacci (fischiatissimo al momento del cambio), che in finale di Coppa Italia dovrebbe essere sostituito da uno tra Mauri e Poli.

  •   
  •  
  •  
  •