Calcio, Milan-Roma: numeri e statistiche dell’importante match

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

voti-fantacalcio-milan-roma
Milan-Roma è anche la sfida tra le due grandi panchine saltate nell’arco della stagione (ovvero quelle di Garcia e Sinisa Mihajlovic). Sabato sera allo stadio San Siro si affronteranno in quello che sarà il confronto numero 162 di sempre. Il bilancio vede nettamente avanti nel testa a testa i rossoneri, vincitori per 72 volte contro le sole 40 romaniste, a fronte di 49 pareggi. Non muta la differenza nel conto delle sole gare al Meazza, nelle quali si contano solo 16 vittorie ospiti, 45 dei padroni di casa e 19 pareggi. I giallorossi non espugnano Milano infatti in casa del Milan dalla stagione 2010/2011 (0-1, con la rete dell’ex di turno Marco Borriello). 1-1, invece, nell’ultimo confronto all’Olimpico dello scorso 9 gennaio, che costò proprio la panchina al francese Garcia. Quello di sabato sarà, inoltre, il Milan-Roma numero 12 di sempre nel mese di maggio.

Leggi anche:  Diletta Leotta, addio a DAZN: al suo posto arriva una giornalista di Mediaset

Roma e Milan viaggiano a un ritmo opposto nel rendimento offensivo, con 80 reti all’attivo da una parte (media di 2,2 a partita) e sole 48 dall’altra (1,3 a partita). E’ indicativo (soprattutto per i giallorossi) poi come la formazione di Brocchi e quella di Spalletti abbiano subito esattamente lo stesso numero di gol (40, 1.1 a partita). Nel corso degli anni gli investimenti del club di Silvio Berlusconi sul mercato hanno fatto registrare un notevole taglio, tanto da portarlo a un valore della rosa (187,10 milioni) a essere di molto minore rispetta al club di Pallotta (264,30). 14 nazionali e 23 stranieri nella Roma, mentre sono 9 e 13 per il Milan.

Gli scambi di mercato sono sempre molto ferventi tra Roma e Milan, le cui strade si sono incrociate ancora una volta in estate con gli arrivi in rossonero di Simone Romagnoli e Andrea Bertolacci, oltre che il passaggio di Stephan El Shaarawy in giallorosso a gennaio. Ma nel corso degli anni la casistica si arricchisce di nomi quali Destro, Mexes, Borriello, Cafu e Ancelotti. Chi più chi meno, sono risultati comunque tutti giocatori di livello. Per quanto riguarda il presente vanno registrati gli ottimi acquisti di Romagnoli ed El Shaarawy, mentre va rivisto decisamente quello di Bertolacci. Tutti e tre dovrebbero partire titolari e dimostrare ai rispettivi direttori sportivi chi ha avuto ragione, almeno in questo match.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,