Calcioscommesse processo Bari: 5 condanne e 13 assoluzioni. Ecco i nomi

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui
Stefano-Guberti-SampdoriaCalcioscommesse processo Bari ecco la sentenza. Chiuso il processo di primo grado sul calcioscommesse legato alle combine di Bari-Treviso e Salernitana-Bari: condannati Iacovelli, De Vezze, Santoruvo, Rajcic e Guberti.  Cinque condanne e 13 assoluzioni: si chiude così il processo di primo grado sul calcioscommesse, legato alle combine di Salernitana-Bari e Bari-Treviso, gare di Serie B rispettivamente del 2007/2008 e 2008/2009 secondo gli inquirenti vendute dai biancorossi per 220mila euro totali. ‘Sky’ riporta l’entità delle pene, nonchè i nomi degli imputati che invece sono usciti puliti dalla vicenda: il faccendiere dei ‘Galletti’, Angelo Iacovelli, accusato oltre che di frode sportiva anche di favoreggiamento personale, condannato a 18 mesi di reclusione e 400 euro di multa. Questi i provvedimenti (pena sospesa) per tutti gli altri personaggi, ritenuti colpevoli dal giudice Domenico Mascolo, sotto la lente per frode sportiva: 8 mesi di reclusione e 8mila euro di multa per gli ex calciatori del Bari Daniele De Vezze, Vincenzo Santoruvo, Ivan Rajcic, a 6 mesi di reclusione e 6mila euro di multa per Stefano Guberti. Tredici, come detto, gli assolti: tra loro il portiere Jean-Francois Gillet, l’attaccante Francesco Caputo (attuale bomber dell’Entella) e Raffaele Bianco (oggi al Carpi). La FIGC, inoltre, otterrà un risarcimento economico dopo essersi costituita parte civile e destinerà la somma provvisionale di 50mila euro attività educative di calcio giovanile. Rifiutate le richieste di risarcimento avanzate invece dai tifosi.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Inter: per il dopo Eriksen c'è Calhanoglu