Camplone sempre beffato ai playoff

Pubblicato il autore: Francesco Mafera Segui

Questa volta è successo con Il Bari, quando ormai per Camplone la sconfitta del suo Perugia 3 anni fa in Lega Pro sembrava essere ormai un vago ricordo

Andrea Camplone
Invece la maledizione degli spareggi promozione si è abbattuta di nuovo sul tecnico abruzzese. Ancor più atroce questa volta l’uscita di scena ai playoff con il Bari. Il sogno dei galletti di conquistare la massima serie si è infranto al primo ostacolo e in un modo a dir poco eclatante. I biancorossi dopo appena un tempo erano già sotto di 3 reti contro il Novara. Poi nella ripresa la reazione di orgoglio che ha fruttato l’incredibile rimonta fino al 3-3 prima della beffa ai supplementari con il nuovo vantaggio ospite a suggellare il passaggio in semifinale per i piemontesi. Lo sconforto e il rimpianto per i padroni di casa sono enormi, difficili da digerire: sbagliato l’approccio alla gara nella prima frazione, accarezzata l’illusione di una rimonta irripetibile e infine la doccia gelata che spegne qualsiasi speranza. Una dinamica da incubo che per qualche settimana, e forse anche di più, non farà dormire sogni tranquilli ne ai tifosi baresi e ne al coach abruzzese, il quale a questo punto vede riemergere i fantasmi di 3 anni fa quando allenava il Perugia in Lega Pro. I grifoni, sconfitti per 2-1 nell’andata delle semifinali playoff all’Arena Garibaldi di Pisa, dopo aver incassato pure la rete del provvisorio vantaggio ospite al Curi, erano riusciti a ribaltare la situazione nello spazio di una manciata di minuti. Il risultato di 2-1 avrebbe sancito l’accesso degli umbri alla finale, ma a pochi secondi dallo scadere, i toscani riuscirono a trovare la rete che ristabiliva la parità e che quindi condannava il Perugia ad un altro anno di Lega Pro. Al termine di quella stagione furono poi attribuite delle responsabilità anche all’allenatore che, alla guida di una squadra costruita per salire in Serie B senza dover passare dalla lotteria dei playoff non era riuscito a conquistare neanche l’accesso alla finale degli spareggi. Che anche stavolta la colpa sia del tecnico pescarese? Probabilmente no, ma sta di fatto che i playoff siano ormai diventati la sua bestia nera. 

Leggi anche:  Italia-Galles: quella volta che...i precedenti
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: