Champions League, Pellegrini: “Il City ha qualità, possiamo andare in finale”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

Pellegrini alla Juventus
Manuel Pellegrini sogna la finale. L’ingegnere cileno sogna l’epilogo più dolce, arrivato al capolinea dell’avventura al Manchester City dove verrà sostituito da Pep Guardiola.
Lo 0-0 dell’andata contro il Real Madrid lascia ancora i giochi aperti e la finale di San Siro, che potrebbe essere il suo prossimo stadio (viste le voci che lo accostano alla panchina del Milan), non sembra affatto lontana.
“La mia squadra è motivata perchè potrebbe raggiungere un obiettivo che prima non era mai stato agguantato nella storia del club. Per di più lo facciamo contro una grande squadra come il Real Madrid e in uno stadio bellissimo come il Bernabeu. Sappiamo bene che domani la pressione sarà altissima, ma abbiamo la personalità e giochiamo un buon calcio, quindi possiamo batterli. Io ho fiducia nella mia squadra e sono certo che dimostreremo il nostro valore nell’arco dei 90 minuti. Possiamo raggiungere la prima finale della nostra storia, ma per farlo dobbiamo giocare una partita perfetta. Partiamo sfavoriti? Negli ultimi anni in trasferta abbiamo vinto partite importanti come contro la Roma all’Olimpico, o a Monaco contro il Bayern. Quest’anno abbiamo battuto il Siviglia, il Borussia Monchengladbache e la Dinamo Kiev. E a Parigi contro il Psg siamo stati bravissimi”.

TOURE C’E’ – Pellegrini avrà di nuovo a disposizione l’ivoriano Yaya Toure, assente nella gara d’andata, ma dovrà fare a meno di Pablo Zabaleta sulla fascia destra e David Silva a centrocampo: “Toure si è allenato duramente la scorsa settimana per arrivare in ottima forma al match contro il Real. E’ un giocatore con molta esperienza, e ha già vinto una Champions League con il Barcellona. Sono i grandi giocatori a decidere le partite importanti. E noi abbiamo anche Aguero“.

OCCHIO A CR7 – Sponda Real Madrid, Zidane tornerà ad avere a disposizione Cristiano Ronaldo: “Ronaldo sarà sempre un giocatore diverso dagli altri. Inoltre segna tantissimo, in questi sei anni a Madrid è stato perfetto. Ma loro non sono soltanto Ronaldo: dobbiamo lavorare come una squadra sia in difesa che in attacco, e non contro Ronaldo ma contro il Real” , ha dichiarato Pellegrini.

PREMIER TOP – Infine Pellegrini ha sviato sul suo futuro, allontanando le sirene-Milan: “Penso solo alla coppa”.
E ha espresso il proprio giudizio sul calcio europeo: “La Premier League è il campionato più bello del mondo, ma il calcio migliore si gioca in Spagna”.

  •   
  •  
  •  
  •