Champions League, Zidane: “Vogliamo la finale, Ronaldo è al 100%”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

zidane
Zinedine Zidane come Miguel Munoz. Il tecnico francese del Real Madrid infatti potrebbe entrare nella cerchia ristretta di calciatori che hanno vinto la Champions League anche da allenatori, come successo per lo storico centrocampista madridista che vinse la coppa con il Real due volte da giocatore e due volte da allenatore.
Prima della finale di Milano del 28 maggio (che metterebbe in scena la rivincita della finale del 2014) c’è l’ultimo step in casa contro il Manchester City, e Zidane non vuole abbassare la guardia: “Vincere una semifinale è sempre molto difficile. Non possiamo pensare che sia facile solo perchè giochiamo davanti ai nostri tifosi, dovremo soffrire dal primo minuto fino al novantesimo. Sarà una gara ancora più dura di quella d’andata, il nostro avversario ha grandi giocatori soprattutto in attacco. Ma noi dobbiamo pensare a fare il nostro gioco, siamo consapevoli dei nostri mezzi e ci prepariamo come al solito sapendo che ci vorrà tanta pazienza. Non sarà come il ritorno contro il Wolfsburg, non possiamo pensare di fare 2 o 3 gol in un quarto d’ora”.

“RIPARTIRE DA MANCHESTER” – Zidane vuole vedere in campo il Real visto nel secondo tempo dell’Etihad Stadium: “La nostra idea di gioco dev’essere sempre la stessa, anche quando giochiamo in casa. Speriamo di giocare come nel secondo tempo a Manchester, ma dobbiamo cercare di fare gol. Dobbiamo giocare con la giusta intensità e concentrazione che richiedono una semifinale di Champions, anche i nostri avversari faranno di tutto per arrivare in finale”.

“RONALDO SI, BENZEMA NO” – Il grande interrogativo del match riguarda però Cristiano Ronaldo, lasciato in tribuna a Manchester dopo l’infortunio: “Ronaldo è al 100%, si è allenato bene e ha voglia di giocare”.
Discorso diverso invece per BenzemaCasemiro: “Karim ha fatto la risonanza ma non è guarito del tutto, non vuole rischiare. Casemiro non ha avuto un vero e proprio infortunio, ma anche lui dovrebbe rimanere a riposo. Ho a disposizione una rosa ampia, mi fido anche degli altri calciatori”.

OCCHIO AL KUN – Aguero è un giocatore essenziale per il City, ha tutta la mia stima. Ma non faremo niente di particolare per marcarlo. Ma davanti abbiamo una squadra davvero forte, piena di campioni”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il Milan ha ufficializzato il riscatto del difensore