Esclusiva SuperNews, Guadagnini: “Italia agli Europei da outsider. Ranieri è stato eccellente”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Fabio-Guadagnini
Fabio Guadagnini
, direttore della Comunicazione del Comitato promotore per Roma 2024 ed ex direttore di Fox Sports, ha rilasciato un’intervista esclusiva per SuperNews durante la Partita del Cuore 2016. La finale di Coppa Italia tra Milan e Juventus in programma domani sera allo Stadio Olimpico, le sensazioni sulla Nazionale Italiana ai prossimi Europei e l’impresa di Ranieri con il Leicester: questi i temi trattati nel corso della nostra intervista.

La finale di Coppa Italia mette di fronte Juventus e Milan. Quali sono le sue sensazioni sulla sfida?
Sarà una partita molto intensa. Il Milan ha la sua ultima chance per rimettere in piedi la stagione: negli ultimi anni la Coppa Italia ha rappresentato l’occasione per tante squadre di portare in positivo, in 90′, il bilancio di un’intera stagione. Sarà una storia umana più che tecnica: bisognerà infatti capire come, in una situazione drammatica per una grande squadra come il Milan, reagiranno giocatori e tecnico al cospetto di una compagine, la Juventus, che è indubbiamente più forte. E’ vero che forse i bianconeri non avranno più grandi stimoli ma hanno sempre dimostrato di avere capacità e mentalità per trovare grandi risultati.”

Tra poco meno di un mese l’Italia debutterà agli Europei. Quale ruolo potranno avere gli uomini di Conte nella competizione?
“Se guardiamo il talento puro dei calciatori l’Italia si presenterà a questo Europeo da outsider, una squadra che comunque non ha nulla da perdere. Credo molto, al di là della preparazione, in Antonio Conte che del calcio ha grande conoscenza e competenza e si è sempre dimostrato – come al Bari, al Siena e alla Juventus- un motivatore. Abbiamo poi giocatori che avranno molte cose da dire: in tanti a questo punto della loro carriera dovranno dimostrare di essere capaci o meno di fare il salto di qualità. Siamo una squadra in grado di battere chiunque: l’importante sarà avere carattere e approccio giusto. Da questo punto di vista Conte è lo stimolo appropriato.”

Lei è stato per più di due anni il direttore di Fox Sports, canale che trasmette la Premier League. Claudio Ranieri ha vinto il campionato con il Leicester ed è senza dubbio l’uomo del momento, come giudica questa incredibile impresa?
Al di là dell’esperienza di allenatore, indiscutibile per qualità e spessore come ha dimostrato anche al Chelsea o al Valencia, Claudio Ranieri è il grande esempio di come un italiano può essere eccellente nel suo lavoro e avere una grande personalità: un uomo di carattere con leadership spiccata. E’ anche grazie a questo che il Leicester è riuscito ad arrivare sul tetto del Mondo e a dimostrare che il calcio è certamente uno degli sport più belli in assoluto perché non è scientifico: non è detto che chi ha più budget e più soldi vinca automaticamente. Capitano anche queste belle favole: storie fantastiche di qualità e romanticismo.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese