Esclusiva SuperNews, Portanova a “Di padre in figlio”: “Emozione stupenda. Peccato non aver indossato questa maglia” Ledesma: “Bisogna avere un progetto chiaro in mente per ripartire”

Pubblicato il autore: Fabrizio Moretto Segui

La redazione di SuperNews ha intervistato in esclusiva Daniele Portanova, Cristian Ledesma, Tommaso e Lucas Martin Castroman a margine dell’evento “Di padre in figlio”, una serata di vecchie glorie biancocelesti. Ecco le loro brevi dichiarazioni:

portanova
PORTANOVA:

Una serata bellissima per tutti i biancocelesti. Che emozioni hai vissuto a condividere quest’esperienza con tanti giocatori rappresentativi della Lazio del passato?
“Una sensazione da laziale stupenda. Un po’ di rammarico per non aver giocato con questa maglia, con questi tifosi. È stato bello, ringrazio il capitano Giancarlo Oddi per l’invito. Organizzazione perfetta, da parte degli addetti ai lavori, e soprattutto per la bellezza della Curva”

L’anno prossimo meglio ripartire da zero o da una squadra solida con punti fermi come Biglia, Candreva, Felipe Anderson, migliorata con qualche accorgimento?

“Non so perché non vivo lo spogliatoio e non so quali siano i problemi. Da tifoso dico che la squadra di 2 anni fa ha dimostrato di essere un gruppo di uomini veri, che ha lottato dal 1′ al 90′, mentre quest’anno non ha dato questa sensazione. Io penso che la Lazio deve avere giocatori che capiscano l’importanza della maglia che indossano”

Leggi anche:  Bologna-Arnautovic c'è l'accordo: per la difesa uno tra Lyanco e Benatia

tommaso-rocchi1
ROCCHI:

Che emozioni hai provato a tornare in questo stadio?
“Molto belle, ero emozionato. È stato una bella serata, coinvolgente, col pubblico, è stato davvero bello”

L’anno prossimo ti aspetti una rinascita della Lazio?
“Sicuramente una stagione di riscatto vista l’annata deludente appena conclusa. Speriamo che si riparta nel migliore dei modi”

Un pensiero sull’addio di Klose?
“Beh, è un giocatore importante, di esperienza, un uomo d’immagine, però chiaramente poi si fanno delle scelte. Il tempo passa per tutti, comunque ha fatto bene, ha dato un’impronta importante alla Lazio”

ledesma
LEDESMA:

Che sensazioni hai vissuto nel ritrovare l’Olimpico?
“Belle. Se avessi dovuto scegliere una serata in cui tornare all’Olimpico avrei scelto senza dubbio questa”

Quanto sei deluso dall’andamento della stagione dei biancocelesti?
“Deluso no. Sicuramente non mi fa piacere che la Lazio vada così e spero sempre che le cose vadano meglio”

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

Pensi siano mancati gli stimoli o c’è stata proprio una carenza dal punto di vista tecnico?
“Carenza tecnica no, ma carenza nel sapere quello che si vuole fare, magari in un periodo di 2, 3, 4, 5 anni. Bisogna puntare quantomeno ad arrivare in Europa League per tre, quattro anni consecutivi”

castroman06
CASTROMAN:

Che hai provato a tornare qui in una serata di grande festa?
“È stato bellissimo, un’emozione che solo noi possiamo sentire. Io cerco di trasmettere quello che ho sentito, ma non ce la faccio, è come fare un gol. Ritornare e giocare con i miei bambini credo sia stata la cosa più bella”

Ti abbiamo visto emozionato…
“Si certo, perché dopo 15 ho ritrovato tanti amici, delle persone meravigliose. Appena mi hanno visto mi hanno abbracciato. Poi essere partecipi di questa storia è una cosa bellissima”

Leggi anche:  Italia-Svizzera vista da un tifoso

Segui ancora i biancocelesti?
“Quando posso la guardo, ma mi sono stufato un po’ del calcio. Sono stato un po’ tranquillo, senza vedere nulla perché dopo 15 anni a lavorare sul calcio ci voleva una vacanza. Ora mi godo la famiglia, cerco di fare festa con gli amici e godermi i miei bambini, la cosa più importante della mia vita”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: