Finale di Coppa Italia – Le dichiarazioni bianconere nel postpartita

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Juventus interviste

La Juventus, ieri sera, è riuscita a portarsi a casa un nuovo record, impreziosendo ancor di più la sua stagione. E’ la prima squadra italiana che riesce a vincere, per due anni di fila, Campionato e Coppa nazionale, affermando, se ancora ce ne fosse stato bisogno, una supremazia assoluta nel calcio italiano.

Un’impresa di questo tipo è, innanzitutto, attribuibile al tecnico Massimo Allegri, capace di gestire al meglio un gruppo che, ad inizio stagione, ha dovuto “reagire” a partenze illustri, come sono state quelle di Tevez, Pirlo e Vidal. A fine partita, il mister ha dichiarato a “Rai Sport”: “Complimenti ai ragazzi, perché vincere stasera non era semplice. Abbiamo incontrato un buon Milan, alla fine abbiamo rischiato anche l’1-1 sul tiro di Mauri. Le finali sono così, bisogna essere bravi e anche un po’ fortunati. Sono stati bravi i miei ragazzi, che hanno conquistato il terzo trofeo della stagione. Faccio un applauso anche alla società e ai tifosi, i quali pure stasera sono stati straordinari“. I cambi si sono rivelati decisivi: “Le opzioni erano due: portare la gara ai rigori o provare a spaccarla. Ho provato a spaccarla ed è andata bene“.Morata potrebbe essere all’ultima gara in maglia bianconera:”Parlare di mercato ora non serve a niente. Godiamoci la festa“. A chi dedica questa vittoria? “A tutti quelli che mi sono vicini, e quindi a mia figlia, alla mia compagna e ai miei genitori. Soprattutto a mia madre“.Questa Juventus non è ancora sazia? “La Juve ha una tradizione importante, lotta sempre per vincere. L’anno prossimo dovremo lavorare al meglio per vincere ancora lo scudetto e per fare una grande Champions“.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

Simpatico siparietto, poi, con Leonardo Bonucci, Poul Pogba e Paulo Dybala. I tre “big” della vecchia signora hanno portato la Coppa ai telespettatori e alla domanda sulla Champions League non hanno avuto esitazioni: “E’ l’obiettivo numero uno per la prossima stagione“, ha detto Dybala; “Siamo una squadra di ottimo livello e vogliamo diventare grandi“, ha aggiunto il centrocampista francese Pogba. Mentre Bonucci ha chiosato dicendo: “Siamo fortissimi, forza Juve”.

Insomma, la Stagione 2015/2016 è oramai alle spalle, alla bacheca dei trofei si è aggiunta una vittoria in Finale di Coppa Italia, ma i giocatori bianconeri pensano già all’anno prossimo. Se non è questa una mentalità vincente…

  •   
  •  
  •  
  •