Italia Scozia 1-0: le interviste ai protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

conte-italia-2015
L’Amichevole internazionale disputatasi al Taqali Stadium di Valletta (Malta) tra Italia Scozia ha visto la concretizzarsi la vittoria degli azzurri grazie ad un gol di Pellè al 57′: Verticalizzazione di De Rossi, che pesca Eder. L’oruiundo perfeziona per Pellè, che calcia di destro e batte Marshall appoggiando sull’angolino destro. Nonostante non sia stata una partita esaltante, questa vittoria dà morale agli azzurri in vista dell’esordio europeo.

Italia Scozia: interviste

ANTONIO CONTE, ALLENATORE ITALIA: “C’E’ ANCORA TANTO LAVORO DA FARE” – Il CT commenta così la prestazione di oggi e le scelte in vista dell’Europeo: “Ci abbiamo messo molto impegno. Il campo non ci ha aiutato, era in pessime condizioni. Stiamo lavorando, bisogna costruire e lo stiamo facendo passo dopo passo. Mi è piaciuta l’applicazione e la determinazione dei ragazzi, ma sappiamo che c’è tanto lavoro da fare. Iniziamo a pensare che non abbiamo preso gol, che non hanno mai tirato in porta, ci sono tante cose positive. I convocati? Martedì saprete tutto”.

GORDON STRACHAN, ALLENATORE SCOZIA: “ABBIAMO FATTO IL POSSIBILE” – Le parole dell’allenatore scozzese al termine della gara persa contro l’Italia: “Abbiamo fatto quello che potevamo contro questa Italia, posso dire che il portiere ha giocato molto bene. La squadra scozzese ha molti elementi giovani, ma hanno tanta strada dinanzi a loro e devono ancora imparare molto. Ai miei ragazzi ripeto di passarsi molto di più la palla per essere più pericolosi”.

EMANUELE GIACCHERINI: “ALL’EUROPEO VENDEREMO CARA LA NOSTRA PELLE” – Ecco le parole del centrocampista del Bologna intervistato da rai Sport:  “E’ stata una buona Italia secondo me, c’è tanto da migliorare, ci sono alcuni aspetti su cui lavorare, non basta questo all’Europeo ma siamo sulla buona strada. Noi siamo ottimisti e dobbiamo esserlo per forza. Se vai lì senza positività fai poca strada. Dobbiamo avere la sana incoscienza e andare là con le nostre consapevolezze, sarà dura ma venderemo cara la pelle. Oggi come oggi gli avversari sono sempre difficili da battere tutti, ho visto altri risultati sorprendenti come la Germania che ha perso contro la Slovacchia, la Scozia aveva un girone difficile e non era una squadra da sottovalutare, stasera non abbiamo loro concesso nulla a parte una mezza occasione. Il mio ruolo? Gioco dove mi dice il mister, Conte mi vede più da interno, ci sono tanti esterni bravi e forse ha bisogno di me più in mezzo”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Euro2020, ecco dove si giocherà la finale della competizione: data e luogo dell'atto conclusivo
Tags: