Juventus: Morata, senti Emerson: “Pensaci due volte prima di lasciare Torino”

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui
Juventus' Brazilian midfielder Emerson c
Emerson Ferreira
, ex centrocampista – tra le altre – della Juventus dal 2004 al 2006, ha parlato a Tuttosport del caso Morata. Il brasiliano, “costretto” a lasciare la società bianconera a causa dello scoppio di Calciopoli per accasarsi al Real Madrid, racconta l’atmosfera che si respira nell’ambiente madridista: “È un team che è sempre un sogno di qualunque calciatore. Io l’ho realizzato, conosco bene l’ambiente e so quanto è difficile starci. È molto diverso dall’Italia in quanto a mentalità, e quello mi ha dato difficoltà nei primi mesi. Per questo a Morata direi di pensarci bene prima di salutare la Juventus. Perché il Real è il top, ma alla Juve ha trovato la serenità e un ambiente che protegge molto il giocatore. A Madrid se non segni dopo due partite diventi uno in più, non lo considererebbero uno importante come qui”. 

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

Oltre al caso dell’attaccante spagnolo, la Juventus sta cercando un rinforzo a centrocampo, zona in cui il brasiliano la faceva da padrone. Il Puma si rivede in un talento scoppiato proprio con la maglia bianconera: “La Juventus è fortunata perché ha un ragazzo molto bravo là in mezzo, si chiama Pogba. Nelle altre squadre europee è difficile trovare uno della sua età così. È già una fortuna avere uno come lui, io lo terrei. Poi la società credo sia sempre bravissima a fare il mercato, è sempre stato uno dei suoi punti di forza. Quindi credo che sarà in grado di scovare altri Pogba, ragazzi in grado di fare la differenza da subito”.

Chi potrebbe sbarcare a Torino, stando alle indiscrezioni apparse in questi giorni, potrebbe essere Dani Alves, un connazionale dell’ex Roma e Milan. Che cosa ne pensa Emerson a riguardo? «E’ un giocatore che con il Barcellona ha fatto cose stratosferiche, ma poi bisogna vedere cosa farà in Italia. Io dico che la Serie A e la Liga sono due campionati molto diversi. Senza contare che lui ha grandissima qualità, ma giocare in una squadra come il Barcellona che è il top in Europa è più facile che magari in altre realtà, anche se sono convinto che se Allegri lo saprà far giocare come si deve, potrà dare un’enorme mano alla Juventus nei prossimi tre o quattro anni.»

Leggi anche:  Dove vedere Brasile-Colombia, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: