Juventus, Pogba sempre più desiderato dagli sponsor

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

pogba juve
Oltre ad essere un campione in campo, Paul Pogba è un personaggio sempre più ricercato in ambito commerciale. Lo riferisce uno studio presentato dagli esperti di SportsPro denominato “Worlds most marketable athlete”. Questa classifica finisce in mano alle migliori multinazionali che cercano un testimonial adatto a promuovere un determinato prodotto: anche se lo sport è un veicolo che presenta una forza notevole, scegliere la faccia adatta non è semplice.

Paul Pogba inferiore solo a Stephen Curry

In quel ranking Paul Pogba è il secondo atleta più appetibile di tutti gli sport professionistici. Per un giovane di soli 23 anni è un risultato mostruoso (alla sua età, il talento di Cristiano Ronaldo doveva ancora sbocciare), che lo vede sul podio preceduto solamente da Stephen Curry, giocatore di basket che milita in NBA nella squadra dei Golden State Warrior. Il campionato di basket americano è il centro delle preferenze degli sponsor perchè vengono abbinate correttamente le potenzialità sportive a quelle commerciali dell’atleta prescelto, consentendo così di valorizzare l’immagine dello stesso monetizzando in modo implacabile. Pertanto, medaglia d’oro per Stephen Curry, secondo posto per il centrocampista francese dalla Juventus, che è solo uno dei due calciatori presenti nella top ten: l’altro è Neymar, fermo incredibilmente all’ottavo posto di questa particolare classifica.

Leggi anche:  Dove vedere Austria-Macedonia del Nord, streaming e diretta tv in chiaro Rai Sport?

Ma cosa porta tutto questo al francese? Fondamentalmente due cose: la prima è che Pogba è destinato a diventare ogni anno sempre più ricco (dopo aver firmato un contratto di sponsorship con Adidas ad Aprile a un milione l’anno, pare che il suo manager Raiola stia trattando anche con Herbalife e Dolce e Gabbana), la seconda è tutta a vantaggio del suo club di appartenenza, la Juventus: se saprà sfruttarlo correttamente, la squadra di Corso Galileo Ferraris potrà trovare nel francese una vera e propria miniera d’oro. Ed in effetti qualcosa, nell’ultimo periodo, sembra essere mutato: se fino all’anno scorso sembrava ormai certa la sua partenza dalla Torino, quest’anno le parole dei dirigenti juventini hanno cambiato tono, a partire dalle compatte certezze di Giuseppe Marotta, che in più occasioni ha ribadito che “Nè ora nè in futuro abbiamo bisogno di vendere un calciatore dal potenziale alto come quello di Pogba”. Potenziale fisico, ma soprattutto economico.

Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese
  •   
  •  
  •  
  •