Lazio, l’ultima di Klose (e di Inzaghi?) all’Olimpico

Pubblicato il autore: Marco Tarantino Segui

Lazio Inter Diretta streamingL’ultima sfida all’Olimpico per il campionato della Lazio coincide con l’addio di Miro Klose al club biancoceleste ma potrebbe essere anche l’ultima sfida di Simone Inzaghi sulla panchina del club laziale secondo numerosi rumors che crescono nella pancia della squadra della capitale.

I numeri stagionali di Miro Klose sono davvero impietosi per un giocatore del suo livello, ma visto lo scarso utilizzo da parte di Stefano Pioli sembrano tutt’altra cosa considerando che da quando è arrivato Simone Inzaghi ha sempre timbrato il cartellino.
23 gare giocate, 6 goal, 7 assist e 27 tiri verso lo specchio: in Europa League sono arrivate 5 presenze con 1 rete realizzata, in Supercoppa 1 presenza, 23 in campionato, con 27 tiri e 6 goal. Complessivamente 7 reti a referto.

Nelle ultime sfide partendo da Palermo con Simone Inzaghi: 4 presenze da titolare, 1 rete con il Carpi, 1 rete con l’Inter, 1 assist con l’Empoli, 2 reti con il Palermo ed un assist. Totale 4 delle 6 reti in campionato in meno di un mese. L’ultima partita sarà contro la Fiorentina di Paolo Sousa in un Olimpico che potrebbe riservargli qualche sorpresa particolare, vista la carriera ed il contributo dato alla Lazio: dal 2011-2012 è sbarcato a Roma grazie al lavoro del ds Tare nel convincerlo a lasciare un club come il Bayern per trasferirsi all’ombra del Colosseo.
Risultato? Prima stagione da 19 goal complessivi, 3 in nazionale tedesca, 7 assist in 35 presenze.

Leggi anche:  Ilicic, 100 presenze con l'Atalanta. Le sue lezioni hanno scritto la storia

Nella seconda stagione alla Lazio quella 2012-2013, mostra numeri in crescita: 38 presenze, 20 goal realizzati, spietato sotto porta e solo 3 assist con 4 goal per la nazionale della Germania.

Terza stagione, quella del 2013-2014: 29 presenze, 10 goal, 3 assist, comincia ad accusare per ovvie ragioni anagrafiche il passare del tempo. Raggiunge comunque la doppia cifra, ma nella stagione successiva, quella dello scorso anno con Pioli fa registrare nuovamente una crescita ed un livello presenze in campo reti, spaventosa.

Stagione 2014-2015: sono 24 le presenze, 3 con la Germania, 15 reti realizzate, 6 assist. E’ tornato il panzer e trascina la Lazio con i suoi compagni Candreva e Felipe Anderson ai preliminari di Champions League.

Il futuro di Miro Klose potrebbe essere nuovamente in Germania oppure negli States: il tedesco, dopo aver dato tanto al calcio, ha dichiarato più volte che una volta conclusa la carriera da calciatore non siederà su una panchina come allenatore. Potrebbe però ricoprire ruoli di ufficio per la nazionale tedesca o per il suo club, uno dei suoi club tedeschi: il Fußball-Club Kaiserslautern, il Werder Brema o il Bayern di Monaco.

Leggi anche:  Auriemma: "Cuadrado guarito dal Covid e migliore in campo contro il Napoli? La sua cura potrebbe salvare la popolazione mondiale" (VIDEO)

L’ultima di Klose potrebbe essere l’ultima anche per un altro bomber della squadra biancoceleste, negli anni meno recenti: si tratta di Simone Inzaghi. La sua permanenza a Roma non dipenderà dalla sfida con la Fiorentina: molto dipenderà dalla volontà della squadra, inteso come spogliatoio e da quella della presidenza. Non è una novità che ci siano stati colloqui con Cesare Prandelli che avrebbe dato il suo ok alla trattativa, ma al momento non ci sono certezze. Dopo il termine del campionato, spetterà alla società fare luce sul futuro della panchina laziale: ancora con Simone Inzaghi o la squadra andrà in mano all’ex ct della nazionale Cesare Prandelli? O ci saranno novità come successo con Stefano Pioli? Ai posteri l’ardua sentenza.

  •   
  •  
  •  
  •