Lecce, maledizione play-off: sarà ancora Lega Pro

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

lecce
Per il Lecce e i suoi tifosi si prospetta un altro anno nel pantano della Lega Pro. Per l’ennesima volta una squadra con un blasone, una società, un organico e una tifoseria almeno da serie cadetta dovrà piegarsi le maniche ed ingoiare il boccone amaro.
Il doppio confronto con il Foggia in semifinale ha riportato i salentini con i piedi per terra: due sconfitte e due prestazioni al di sotto delle aspettative, che hanno promosso la squadra che ha espresso forse il miglior calcio della categoria, e che lasciano ai salentini poche certezze e tanti dubbi.
Eppure il Lecce di Braglia era sembrato anche quest’anno in grado di poter ambire finalmente al salto di categoria: dall’arrivo del tecnico toscano i giallorossi avevano collezionato 18 risultati utili consecutivi, battendo Benevento, Foggia e Cosenza, arrivando alla sosta pasquale ad un solo punto di distacco dai sanniti. Poi quando la rincorsa sembrava in discesa è arrivata la brusca frenata: nel doppio confronto casalingo contro Matera e Akragas i giallorossi hanno raccolto un solo punto, chiudendo la stagione regolare addirittura al terzo posto alle spalle dei satanelli.
E come già avvenuto nelle due precedenti partecipazioni ai play-off, il Lecce si è fermato sul più bello, ad un passo dalla Serie B.

Stagione 2012-2013 – Il Lecce, alla sua prima stagione in Lega Pro dopo la retrocessione d’ufficio, alla fine del girone d’andata ha già un piede in Serie B grazie agli 11 punti di vantaggio sul Trapani. Ma un girone di ritorno tribolato condanna i salentini al 2° posto alle spalle dei siciliani. Dopo aver superato l’Entella in semifinale, i giallorossi trovano sul loro cammino il Carpi di Brini che a sorpresa si aggiudica il doppio confronto.

Stagione 2013-2014 – Con Moriero in panchina il Lecce raccoglie 5 sconfitte di fila ad inizio campionato. Con Lerda alla guida della squadra i giallorossi compiono una rimonta incredibile su Perugia e Frosinone, ma alla fine del campionato il Lecce deve accontentarsi del 3° posto.
Nei play-off vengono eliminate Pontedera e Benevento, e per il secondo anno arriva l’approdo in finale: dopo l’1-1 del Via del Mare, a Frosinone il Lecce perda la sfida soltanto nel secondo tempo supplementare, rimandando ancora una volta il discorso promozione.

Stagione 2014-2015 – Ancora una volta il Lecce viene costruito per vincere il campionato, ma la squadra giallorossa manca addirittura l’approdo ai play-off dopo un deludente 6° posto in campionato.

Stagione 2015-2016 – In virtù del terzo posto nel Girone C, i salentini superano in gara secca il Bassano in casa per 3-0. In semifinale c’è il derby con il Foggia: i rossoneri passano 3-2 al Via del Mare, e allo Zaccheria bissano il successo per 2-1 rimandando ancora una volta le ambizioni promozione del Lecce.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: