Lega Pro 33° giornata girone B: Pisa-Lupa Roma 1-0. Cani regala il secondo posto ai nerazzurri

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci Segui

Pisa-Lupa Roma
Al Pisa basta un gol di Cani per battere la Lupa Roma e per assicurarsi il secondo posto nel girone B alla luce della sconfitta della Maceratese ad Arezzo. Per il Pisa anche il record di 62 punti in tornei di Lega Pro da quando si gioca per i tre punti a partita.

Il Pisa ha giocato un buon primo tempo concretizzando solo nel finale il suo predominio malgrado qualche rischio in avvio. Nella ripresa non ha affondato il colpo e alla fine ha rischiato grosso quando D’Agostino ha centrato il palo quasi al 90′. Per Gattuso il primo traguardo importante della stagione è stato raggiunto. Applausi anche per l’Under 17 di mister Guerri che ha vinto il proprio girone qualificandosi alla seconda fase del campionato Allievi di Lega Pro.
 La curva nord prima e durante la gara ricorda Daniele Natali, un ragazzo di 35 anni morto domenica scorsa a causa di un malore, con striscioni e cori. “Gege” seguiva da anni il suo Pisa in casa e in trasferta e la sua prematura scomparsa è stato un duro colpo per la tifoseria e per tutta la città.
Gattuso torna in panchina dopo la riduzione della squalifica e punta sull’artiglieria pesante in avanti con Eusepi e Cani di punta. Il brevilineo Peralta alle loro spalle nel 4-3-3 dove Ricci torna titolare a centrocampo e Mannini fa di nuovo il terzino sinistro. La Lupa Roma di David Di Michele è già ai playout e fa la conta degli infortunati. L’ex attaccante della Reggina deve rinunciare agli squlificati Fabbro, Cristiani e Malaccari. Subito uno spavento per il Pisa con una gran botta di Sfanò che esce di un soffio. Lupa Roma ancora pericolosa al 5′ con l’esterno destro Tajarol che calcia di poco alto sopra la traversa. Prima grande occasione per il Pisa al 16′: bel lancio di Di Tacchio in profondità per Eusepi che scatta sul filo del fuorigioco poi è bravo a servire Cani, il tiro è a colpo sicuro ma in pratica centra il corpo di Anedda. Di fatto è un gol divorato. Il Pisa prova a fare la partita ma la Lupa risponde impegnando Bindi con una punizione da lontano di Perrulli.  Al 29′ bel cross di Ricci ma Cani non riesce ad indirizzare verso la porta di testa. Al 32′ altra occasione clamorosa fallita dal Pisa con Ricci e Cani che non riescono a metterla dentro da pochi passi dopo una bella giocata di Eusepi. Al 38′ è ancora Eusepi a fare l’assist man stavolta per Diego Peralta che la piazza con il mancino, Anedda si allunga con la mano e salva il risultato. Il Pisa passa con merito al 42′ quando Peralta vede l’inserimento di Verna in corridio, palla a Cani che non può fallire e di destro mette alle spalle di Anedda in uscita.
Nella ripresa subito un occasione per la Lupa con D’Agostino che lancia in area Belkaid, cross per Perruli che non ci arriva poi Golubovic mette in angolo. Al 56′ Silvagni ferma a centrocampo una ripartenza di Cani ed è il primo ammonito da Lacagnina che ha tollerato un po’ troppo il gioco duro dei laziali. Gattuso toglie Ricci per far posto a Tabanelli che aveva iniziato a scaldarsi da metà primo tempo. Esce anche l’autore del gol Cani e con l’ingresso di Lores Varela si punta sulla rapidità. Al 75′ primo giallo anche per il Pisa ai danni di Di Tacchio. Gattuso poco dopo esaurisce i cambi inserendo Sanseverino per Verna. Al minuto 81 splendido lancio di Di Tacchio per Eusepi che in area non riesce ad agganciare. Poco dopo Mannini in proiezione offensiva entra in area e cross per Lores Varela che arriva con un attimo di ritardo. Grosso spavento per i nerazzurri a pochi istanti dal novantesimo quando Bindi devia sul palo una punizione di D’Agostino da trenta metri. Dopo 4 minuti di recupero i 6mila dell’Arena possono esultare.

Leggi anche:  Chi viene e chi va: il punto sul mercato del calcio femminile

Tabellino
PISA 1
LUPA ROMA 0
Pisa ( 4-3-1-2): Bindi; Golubovic, Rozzio, Lisuzzo, Mannini; Verna ( 75′ Sanseverino), Di Tacchio, Ricci ( 59′ Tabanelli); Peralta; Eusepi, Cani (67′ Lores Varela) . A disposizione: Brunelli, Crescenzi, Fautario, Avogadri, Makris, Provenzano, Forgacs, Polverini, Giacobbe. Allenatore: Gattuso.
Lupa Roma (4-3-3): Anedda: Silvagni, Pasqualoni, Sembroni, Sfanò; Belkaid (74′ Losi), D’Agostino, Ferrari ( 84′ Bernardotto); Tajarol, Leccese, Perrulli. A disposizione: Di Mario, Borelli, Mileto, La Bagnara, Ippoliti, Masotina, Delvecchio. Allenatore: Di Michele.
ARBITRO: Lacagnina di Caltanissetta ( Cassarà-Jounes).
Reti: 42′ Cani.
Note: ammoniti: Silvagni, Di Tacchio, Tabanelli. Angoli: 2-5. Spettatori: 5.844 per un incasso di 57.418 euro. Recupero: 0+4.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: