Lega Pro novità per la prossima stagione: Sportube a pagamento, no alla divisone verticale

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Si sono riuniti i vertici della Lega Pro a Firenze con molte società presenti, sono state poste le basi per la nuova stagione, oltre a illustrare le novità per la prossima stagione, la principale sarà quella di riportare la Lega Pro a 60 squadre.
La novità principale è rappresentata dal fatto che Sportube, canale che segue in esclusiva la Lega Pro, dal prossimo campionato sarà a pagamento, a cifre modiche, però nelle due passate stagioni era completamente gratuito. Altra novità sarà dato dall’allargamento dei play-off alle prime 10 classificate di ogni girone; mentre sembra confermata la divisione geografica orizzontale per i 3 gironi. Ovviamente sono proposte, anche se in fase avanzata, nessuna decisione ufficiale, per il momento.

Si va verso un ritorno alle 60 squadre

Il presidente Gabriele Gravina, ha ribadito l’intenzione di tornare alle 60 squadre, come scritto sulla costituzione della Lega Pro, dopo questa stagione dove non è stato possibile attuarlo, l’obiettivo è quello di riproporlo, anche se non sarà facile; soprattutto perché se si va verso il ritorno alle 60 squadre, l’importante non sarà solo partire, ma soprattutto arrivare fino a fine stagione, senza grossi problemi per le società, da verificare se ci sono tutte queste squadre, in grado di sostenere i costi di tutta la stagione.

Leggi anche:  Dove vedere Ucraina-Macedonia del Nord: streaming e diretta tv in chiaro RAI?

Quanto costeranno le partite

Sono stati resi noti anche i prezzi degli abbonamenti, che riguardano le singole squadre:
La singola partita costerà 2.90 euro, tutte le partite in trasferta di una squadra costeranno 23.90 (in promo 19,90), mentre tutte le partite del campionato, in casa e in trasferta, costeranno 39,90 euro (in promo 29,90). La ricevitoria sarà unica e sarà la Sisal, mentre i pacchetti per Sportube, saranno acquistabili on-line su Lega Pro Channel.

Play-off allargati

Per motivare le squadre fino alla fine, oltre a far sognare a tante tifoserie di tutta Italia, la possibilità di conquistare la serie B, c’è la proposta di allargarli a molte più squadre, infatti dovrebbero andare ai play-off dalla seconda alla decima, oltre alla vincente della Coppa Italia.

Un’ipotesi potrebbe essere quella di far accedere al secondo turno, le seconde classificate e la vincente della Coppa Italia di Lega Pro, mentre al primo turno accederebbero dalla terza alla decima classificata di ogni girone, per un totale di 24 squadre, che si affronterebbero in gara secca; le 12 rimaste più le 4 precedenti, rimarrebbero successivamente 8, che darebbero vita alle Final Eight, da giocare probabilmente in sede unica, al massimo in una settimana.

  •   
  •  
  •  
  •