Lippi Direttore tecnico, testa a testa Ventura-De Biasi per il dopo Conte.

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Il presidente della Figc Tavecchio sembra aver scelto, il profilo giusto per far ripartire l’Italia dopo l’Europeo francese, si tratta di Marcello Lippi nel ruolo di Direttore tecnico, una figura a tutto tondo che avrebbe l’obiettivo, di far ripartire il movimento calcio azzurro.
Lippi potrebbe essere la persona giusta, capace, esperto, vincente, ma soprattutto stimato e di carisma anche a livello internazionale, il calcio italiano ne avrebbe tutto da guadagnare; per Lippi un incarico particolare, che fino a questo momento in Figc non ricopriva nessuno specificamente, si occuperebbe della Nazionale A, dell’Under 21, oltre a tutte le selezioni giovanili, un vero e proprio coordinatore del movimento calcio Italiano.

Ventura o De Biasi per il dopo Conte?

Ogni giorno che passa si fanno nuovi nomi, ma in questo momento Giampiero Ventura e Gianni de Biasi, sembrano le candidature più forti per la guida della Nazionale Italiana, più defilati Vincenzo Montella o la soluzione interna Gigi Di Biagio, per il dopo Antonio Conte, che lascerà destinazione Chelsea l’Italia alla fine degli Europei.
Ventura potrebbe lasciare il Torino con cui ha fatto benissimo in questi anni, portandolo dalla serie B, all’Europa League, soprattutto la scorsa stagione, la squadra granata ha fatto miracoli, dando grande soddisfazioni al popolo granata, ma in questa stagione si è rotto qualcosa con il Torino.
La squadra di Ventura ha fatto un campionato dignitoso, ma il ciclo sembra finito, nella piazza granata ci sono stati contrasti e il presidente Cairo, potrebbe liberare l’allenatore genovese. Ventura propone un gioco piacevole, offensivo e divertente, inoltre è molto portato a lavorare con i giovani.
De Biasi è l’altra candidatura forte, a cui Tavecchio sta pensando, l’allenatore veneto reduce dal miracolo Albania, che De Biasi è riuscito a portare per la prima volte nella sua storia agli Europei, eliminando squadre del calibro di Danimarca e Serbia, avrebbe rispetto a Ventura più esperienza come selezionatore, infatti il ruolo di Ct. è molto delicato.
La storia insegna che essere un grande allenatore di club, con cui si lavora tutti i giorni sul campo, è molto diverso dal preparare una competizione ogni 2 anni, lavorando con il gruppo ogni 2-3 mesi, spesso anche con i club che ti remano contro…..

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Euro 2020, dove vedere Russia-Danimarca: streaming e diretta tv in chiaro?