Lotta salvezza, Zamparini riaccende la miccia

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

news_img1_80770_zamparini-marescaLo aveva già fatto. In una fase del campionato in cui la sua squadra sembrava ormai spacciata nella lotta salvezza. Lo ha rifatto oggi, in una fase in cui, invece, la sua squadra sembra aver portato dalla sua parte tutti i favori nella soluzione della lotta salvezza. Maurizio Zamparini è così, irascibile, vulcanico, impulsivo, ma molto meno sprovveduto di quanto qualcuno voglia far credere. Quando tutto lasciava presagire una inevitabile retrocessione della sua squadra non ha esitato a rilasciare dichiarazioni al veleno che gettavano ombre sul regolare svolgimento della lotta salvezza, mettendo più o meno chiaramente in dubbio persino la serietà di alcune squadre, oltre che l’operato degli arbitri. Ora che tutto sembra essere a favore del suo Palermo, atteso dall’impegno casalingo con il Verona, fanalino di coda del campionato e già retrocesso matematicamente in serie B, ai microfoni di Radio anch’io sport parla con la consapevolezza di chi sa già di aver risolto a proprio favore la matassa legata alla lotta salvezza: “Ringrazio i miei giocatori e l’allenatore Ballardini – ha esordito spiazzando tutti – per la salvezza ottenuta”. In realtà tutto è ancora da decidere, la squadra di Ballardini deve battere quella di Delneri per garantirsi la permanenza in massima serie, ma riesce difficile pensare che ad un uomo attento come Zamparini il “piccolo dettaglio” possa essere sfuggito. L’ipotesi più realistica è che il patron abbia voluto, come al solito, movimentare la settimana che porta al match decisivo, come da lui stesso riconosciuto quando gli è stato chiesto conto delle dichiarazioni rilasciate qualche settimana fa: “Ho furbescamente polemizzato – ha dichiarato senza peli sulla lingua – col mondo arbitrale e alzato un pò di polvere per fare in modo che i direttori di gara delle ultime di campionato fossero i migliori e i più in forma. Accuse? Io non ne ho mai fatte. Sono nel calcio da 35 anni e sono smaliziato come voi. Ho voluto richiamare l’attenzione di tutti. Ci sono traguardi importanti, non c’è solo lo scudetto, c’è anche la salvezza. Bisogna avere attenzione. Abbiamo visto le cose accadute negli anni scorsi, le vicende di calciopoli. Io ho lanciato un messaggio furbescamente per fare in modo che gli arbitri delle partite siano sempre i migliori e i più in forma“.
La reazione del Carpi – Non si è fatta attendere la replica del Carpi, l’avversaria del Palermo in questa lotta salvezza ormai ridotta a due squadre. Dopo l’intervento di Zamparini infatti, è stato il presidente della società emiliana ad intervenire nella stessa trasmissione radiofonica: “Noi abbiamo sempre cercato di far parlare il campo, e mai polemizzato – ha affermato Bonacini -. Zamparini settimane fa ha in qualche modo accusato il Verona per la partita persa con il Frosinone. Mi piacerebbe vedere che domenica, a Palermo, il Verona giocasse come ha giocato col Milan e con la Juve. A noi nessuno ha regalato niente, spero che il Verona domenica faccia la sua parte. Fossi il presidente del Verona, se mi dicono che il risultato col Frosinone ha aspetti non molto corretti, cercherei di incitare la squadra al massimo. Se meriteremo di retrocedere, lo accetteremo, ma ognuno deve fare la sua partita”. Una lotta salvezza che quindi rimane rovente, nonostante un epilogo apparentemente scontato…

Leggi anche:  Primavera 1 Final Six: l’Empoli piega la Juventus e vola in semifinale contro l’Inter
  •   
  •  
  •  
  •