Milan, Josè Mauri e un futuro da valutare bene per non marcire in panchina

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui
Mauri_DAN2789-770x470

Alla luce di quanto fatto vedere nell’ultimo scorcio di stagione, aumenta il rimpianto per lo scarso utilizzo di Josè Mauri durante tutto l’arco della passata stagione. Impiegato solo in Coppa Italia dall’ex tecnico Sinisa Mihajlovic, l’ex centrocampista del Parma è stato molto presente sul rettangolo di gioco dopo l’arrivo di Cristian Brocchi in panchina. Resta però una stagione poco esaltante, se si pensa che ha messo piede in campo in campionato per la prima volta solo a metà marzo, subentrando a 5′ dalla fine della gara contro il Chievo. Il giovane calciatore argentino avrebbe potuto dare molto di più alla causa rossonera se preso almeno un po’ di più in considerazione. Quando è sceso in campo ha dato prova delle sue migliori peculiarità, ovvero grinta e determinazione (ricordando proprio il Brocchi giocatore), pressing sul portatore di palla, buona visione di gioco e grande personalità. Se c’è da fare un contrasto, Mauri la gamba indietro non la tira mai.

Il suo futuro al Milan sarà valutato già nei prossimi giorni dato che le richieste per il giovane classe ’96 non mancano di certo. Dopo il finale di stagione positivo (si intende a livello individuale e non di squadra), potrebbero farsi sotto le squadre che già in estate o a gennaio lo hanno chiesto a Galliani. Starà al Milan stesso chiarire la posizione del giocatore, poiché Mauri sicuramente non vorrà star fermo per un’altra stagione. Se rimarrà al Milan sarà solo per giocarsi le sue carte senza ostruzionismi. In caso contrario si potrebbero aprire molte altre possibilità.

Secondo gli ultimi rumors di mercato tra i nomi delle squadre interessate in Italia ci sono sempre l’Atalanta, il Chievo e il Bologna. Per quanto riguarda l’estero, Josè Mauri piace molto ai greci del Panathinaikos di Andrea Stramaccioni; in Spagna invece ha catturato l’attenzione dei dirigenti del Malaga e del Villarreal. Nonostante tutto, dalle parole del suo agente, Mauri tiene tanto alla maglia rossonera. Ora è la società a dover dare delle garanzie di un certo tipo per il futuro, ma per farlo ha bisogno di giocare per crescere e mettere in pratica le sue migliori qualità.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: