Mister Pillon e lega pro: personalità e qualità dei giocatori

Pubblicato il autore: fabia Segui
bepi-pillon

Mister Pillon

Si mostra molto soddisfatto l’allenatore del Padova al termine della partita contro l’Alessandria.  D’altraparte il risultato è straordinario 4 a zero per il Padova, che ha anche giocato in casa presso lo stadio “Euganeo”.

Mister Pillon a fine partita afferma: “L’obiettivo era di portare la squadra in zona tranquilla per poi programmare il futuro. Abbiamo raggiunto un ottimo risultato, e di questo mi complimento con la squadra. Il futuro? Dipende da cosa mi dirà il presidente. Siamo arrivati quinti, e l’anno prossimo bisogna comunque migliorare. ”

Le domande sono state diverse sul suo futuro e sulla sua carriera, ma si è dimostrato leale e fermo sulle sue idee, nonché devoto verso il Padova:  “Ho altre offerte? Non ho ancora parlato con nessuno, e non lo farò finché non avrò parlato col Padova che è la mia priorità. Ho messo tutto me stesso per la causa biancoscudata…”

Dalle sue dichiarazioni i consigli per migliorare ulteriormente la squadra consistono in alcuni cambiamenti:

“Dove questa squadra può migliorare? Ci sono dei limiti di personalità, e per fare il salto di qualità ci vuole anche la personalità oltre alla qualità. Per poter essere competitivi l’anno prossimo qualcosa bisogna fare, anche perché con le squadre che ci saranno sarà un campionato molto più duro di questo. Io so com’è Padova, e so che questa piazza esigerà di più l’anno prossimo…”

Traspare senza dubbio una grande stima per il Padova e una grande dedizione, tanto da premiarla con un sette come voto finale di stagione, sebbene il duo magico che porterà davvero la squadra verso il successo, afferma Mister Pillon sarà data dallla fusione  tra la “personalità “ e la qualità” dei giocatori.

Parlando di calciatori un riferimento in particolare a Petrilli gli esce spontaneo:” Petrilli? Ho capito che se lo faccio incazzare durante la settimana poi alla domenica fa bene…”

 

Ma quale schieramento e formazione di gioco aveva il Padova?

PADOVA (4-4-2): Favaro; Diniz, Sbraga, Fabiano, Favalli; Ilari, Mazzocco, De Risio, Petrilli; Altinier, Neto Pereira. A disposizione: Reinholds, Dell’Andrea, Anastasio, Turea, Baldassin, Bottalico Bearzotti, Finocchio, Cunico, Sparacello.

Quali i voti per ciascun giocatore? E chi tra loro si è rivelato il migliore?

Partendo dal presupposto che ciascun giocatore ha preso una media del sette l’unico a “eccellere” con la media dell’ 8 è Altinier :  16  gol in totale, vice capocannoniere del girone e bomber bianco scudato. Complimenti! A seguire  c’è con una votazione di 7.5 Neto Pereira  e dopo di loro tutti gli altri con voto 7.

Solo Turea è valutato 6.5. ci ha messo mezz’ora per mostrare tutte le sue qualità ….

Chi sono i calciatori che hanno portato il Padova al 4 a 0?

Primo tempo : Al 4′  il Padova si porta in vantaggio  con un colpo di testa ravvicinato di Fabiano che ben servito da Neto deve solo appoggiare in rete, al 23′abbiamo  l’ azione personale di Petrilli, fa partire un tiro a giro sul secondo palo che si insacca. Al 25′  abbiamo il  gol di  Altinier. Nel secondo tempo al 1’ segna Altinier!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •