Nazionale, Tavecchio apre al Lippi tris: “Insieme faremo belle cose”

Pubblicato il autore: giuseppe spampinato Segui

Lippi-1024x576
Visto l’imminente addio di Conte dopo i campionati europei, Tavecchio è da tempo alla ricerca di un suo sostituto che possa guidare la nazionale per le qualificazioni ai campionati del mondo che si svolgeranno nel 2018 in Russia.
Il nome più gettonato nelle ultime ore sembra essere quello di Marcello Lippi, ma non si tratterebbe della sua terza avventura sulla panchina azzurra. Per lui, infatti, Tavecchio avrebbe in programma un altro ruolo all’interno della FIGC, ossia quello di “Direttore Tecnico delle Nazionali azzurre“. un ruolo di coordinamento, dunque, tra le varie selezioni azzurre, dai più giovani fino allasquadra maggiore.
Non è previsto potere decisionale da parte di Marcello Lippi sul nome del successore di Conte, compito che spetterà unicamente a Tavecchio, il quale si è comunque detto soddisfatto della proposta avanzata a Lippi. “Faremo belle cose” ha detto nella giornata di ieri quando, durante la premiazione a Lido di Camaiore, ha incontrato il tecnico toscano.

Leggi anche:  Inter, il Barcellona offre 55 milioni per Lautaro più un giocatore

Ci sono varie X: Tavecchio ha poi rilasciato altre dichiarazioni sul nome del sostituto di Conte.  “Ci sono varie X, però sicuramente dobbiamo trovare una formula nuova perché il concetto è questo: c’è la necessità di costruire un’area tecnica importante, che sia la base per il futuro della dirigenza della federazione” ha spiegato Tavecchio, lasciando ipotizzare grandi cambiamenti all’interno dello staff della FIGC non solo per quello che riguarda il Ct, e il ruolo offerto a Lippi ne è un esempio e un ipotetico punto di partenza.
Tavecchio ha poi continuato dicendo “Non possiamo più permetterci di dare incarichi esterni anche perché i costi sono impossibili da sostenere. Dobbiamo puntare sui giovani talenti e fare come nella Cantera spagnola, dove un ragazzo parte dall’Under 15 e arriva a quella maggiore. Per costruire ciò ci vogliono delle persone preparate e competenti”.
Infine un’ultima dichiarazione sull’assoluzione di Conte: “E’ quello che ci aspettavamo tutti, sono contento così”.

  •   
  •  
  •  
  •