Palermo-Verona, vicino il record stagionale di presenze al “Barbera”. Il Carpi prepara la trasferta di Udine: salvezza ancora possibile

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui
Serie A, la classifica

Serie A, la classifica

“Prosegue a gonfie vele la vendita dei biglietti di Palermo-Hellas Verona, gara valida per l’ultima giornata di campionato in programma domenica sera alle 20.45 al Renzo Barbera’. Nell’ambito dell’iniziativa #tuttixunA, infatti, è stata raggiunta quota 16.000 tagliandi emessi per la partita contro i gialloblù presso le rivendite”. E’ quanto si legge sul sito internet della società rosanero. “Superato, dunque, il record stagionale di 15.714 biglietti venduti in occasione di Palermo-Juventus. Da domani mattina sarà aperta anche la Biglietteria Sud dello stadio”.

Si prevede il pubblico delle grandi occasioni per l’ultima gara della stagione, quella che vale la permanenza in Serie A per la squadra palermitana. Addirittura superato il record dei biglietti venduti per il match contro la Juve campione d’Italia. Si va verso il record stagionale di presenze al “Barbera”, per una partita destinata a rimanere nella storia calcistica cittadina, e non solo, a prescindere dal risultato finale. Sostenuto dall’affetto dei propri tifosi, il Palermo punta a non fallire l’appuntamento con la vittoria contro il Verona già retrocesso, che è sempre comunque un avversario da non sottovalutare. Nel turno precedente, i gialloblù hanno battuto la Juventus, evidenziando un’ottima condizione e meritando il successo. E “in seguito alla straordinaria prevendita dei biglietti”, la società “comunica ai propri tifosi che domani la rete e tutti i punti vendita potranno chiudere anche in presenza di pubblico al termine dei tagliandi disponibili”.

Leggi anche:  Calcio femminile a Tokyo 2020: chi saranno le campionesse olimpiche?

Alla salvezza nel massimo campionato nazionale punta anche il Carpi, impegnato a Udine. Il Carpi è a quota 35, a una lunghezza dal Palermo. “Allenamento mattutino sotto una fitta pioggia per i biancorossi sul prato dell’antistadio. Lo staff tecnico ha sottoposto la squadra a circuito di forza, trasformazioni sul campo e partitelle con sponde, prima della consueta partita finale. Non hanno preso parte alla seduta Raffaele Bianco e Fabio Daprelà, che hanno svolto terapie. Giovedì 12 seduta pomeridiana (ore 16,30)”, si legge sul sito del club carpigiano a pochi giorni da Udinese-Carpi.

Queste le dichiarazioni del ds biancorosso Giancarlo Romairone al termine di Carpi-Lazio, riportate dal sito ufficiale del Carpi. “Abbiamo fatto una buona prestazione con tantissimi tiri in porta e due rigori sbagliati contro una buonissima squadra che è venuta qui a fare la sua partita iniziando a perdere tempo già dal primo tempo, segnale che ci tenevano a fare risultato. Ma gli errori più grandi li abbiamo sicuramente commessi noi, quindi dobbiamo guardare in casa nostra con la speranza che, come invocato da più parti, ci siano partite vere fino alla fine come sicuramente successo a noi in queste settimane“. Inoltre: “C’è grande rammarico perché abbiamo sempre dato il massimo affrontando avversari che hanno sempre dato il massimo a loro volta. Ci sono tante coincidenze che mettono altri in condizioni diverse e forse più favorevoli, ma una fiammella è ancora accesa e in settimana dovremo fare tutto con grande onore come questi ultimi sei mesi. Dopo di che, solo domenica prossima dopo le partite, prenderemo atto di quello che sarà stato”. E sullo stesso sito Romairone conclude così: “C’è comunque un’ultima partita”.
Le partite della trentottesima giornata:

Leggi anche:  Francia, Giroud mirino Milan: “Non sono finito, ho l’ambizione di un 20enne”

Chievo – Bologna
Empoli – Torino
Genoa – Atalanta
Juventus – Sampdoria
Lazio – Fiorentina
Milan – Roma
Napoli – Frosinone
Palermo – Verona
Sassuolo – Inter
Udinese – Carpi

  •   
  •  
  •  
  •