Pasqual: “Ringrazio i tifosi per lo splendido saluto. Dalla Società mi aspettavo un comportamento diverso”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

pasqual_uova_oro

A conti fatti, Antonio Di Natale, non sarà l’unica bandiera assente nel prossimo campionato. Infatti, i tifosi viola non vedranno più la loro casacca indossata da Manuel Pasqual, dopo ben 11 anni di militanza nella loro squadra del cuore. Queste le parole del capitano della Fiorentina, che non nasconde di essere rimasto male dal comportamento della società, a suo modo di vedere non dei migliori, verso chi, per anni, ha dato tutto per la Viola: “Domenica 8 maggio è stata una giornata particolare. Mi aspettavo sì un saluto ma non un “casino” così: è stato davvero un colpo al cuore. Un tributo così è stato qualcosa di eccezionale. La mia faccia dava bene l’idea di quello che provassi. Ho un unico rimpianto in tutto ciò: quello di non poter dire di aver fatto tutta la mia carriera in A con la Fiorentina. Questo rimpianto è legato anche al fatto di non aver vinto nulla“. Sulla possibile motivazione per cui non è stato rinnovato il contratto: “Nel calcio di oggi, i giocatori non restano solo per il volere della società: speravo di finire la mia avventura qui. L’anno scorso ho trovato poco spazio e ad ottobre non ero contento perché continuavo ad essere ai margini. Il comparto tecnico mi disse che se non ero felice potevo anche andar via, se avessi trovato una soluzione. Alla fine c’era una squadra che mi voleva ma il presidente Andrea Della Valle mi disse che dovevo restare qua perché mi stimava. Dovevo capire quale fosse il mio ruolo dentro la squadra: se avessi fatto 10-12 partite avrei accettato, ma se devo essere considerato o un peso preferisco andare via, anche se la società mi ha fatto capire che gli dispiaceva. Il presidente mi ha fatto capire che non rientravo più nel progetto tecnico. Mi dispiace solo che questa decisione non mi sia stata detto in faccia da chi ha fatto questa scelta. Spero che questo mio saluto sia un arrivederci“.

Leggi anche:  Francia, Giroud mirino Milan: “Non sono finito, ho l’ambizione di un 20enne”

Manueal Pasqual, come già detto, capitano della squadra viola, in 11 stagioni ha collezionato ben 302 presenze, trovando anche la via del goal per 7 volte. A rimpiangerlo saranno anche i giocatori di fantacalcio, visto la sua capacità di servire assist vincenti, soprattutto dai calci d’angolo.

  •   
  •  
  •  
  •