Paulo Dybala: Alla Juventus sto benissimo, siamo un gruppo fantastico!

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Paulo
 Dybala è arrivato in Argentina da lunedì, l’attaccante bianconero è stato intervistato dal quotidiano La Nacion, che ha pubblicato un’anteprima sulla sua pagina Facebook. Si parte dalle curiosità: “Mi piace un po’ tutta la musica, di quella italiana mi piace Ramazzotti”. Prosegue Dybala: “Il mio gol più bello? Non è facile, ce ne sono tanti che mi sono piaciuti. Con la Juventus, me ne ricordo uno contro il Sassuolo. Il mio idolo dell’infanzia è stato Riquelme, e Ronaldinho che mi piaceva moltissimo, perché giocava nella stessa posizione in cui giocavo io da bambino. Poi ora, come tutti, ammiro Messi”.
Poi l’argentino parla dell’Italia e della sua esperienza in Italia: “Ho molti amici nella Juventus, perché siamo un gran gruppo, giochiamo molto bene. Sto spesso con Pereyra, perché è argentino come me. Poi sto bene con Pogba e Morata, con Cuadrado.

Leggi anche:  Sky o Eleven Sports? Dove vedere Brasile-Perù in tv e in streaming, Copa America 2^ giornata

Intanto una notizia che potrebbe cambiare i programmi del fortissimo Dybala, arrivato lunedì in Argentina per trascorrere le meritate vacanze, potrebbe trovarsi costretto a interromperle in fretta e furia.
L’Argentina, infatti, rischia di perdere Ezequiel Lavezzi, bloccato da un risentimento muscolare all’adduttore sinistro. Il Pocho si è allenato a parte e, se non dovesse recuperare per il via della Coppa America, l’allenatore argentino Martino, potrebbe chiamare proprio Dybala, a sostituire Lavezzi, l’altro in ballottaggio dovrebbe essere Tevez, quindi i due simboli della Juve del presente e del recente passato, si giocherebbero il posto, eventualmente lasciato libero dal Pocho.
Lavezzi, arrivato oggi direttamente dalla Cina, si è presentato agli ordini di Martino in precarie condizioni fisiche. Colpa di un problema all’adduttore sinistro, che rischia di fargli saltare la Coppa America del Centenario al via il 3 giugno.
L’Argentina farà il suo esordio il 6 giugno contro il Cile e arriverà negli Stati Uniti domenica, direttamente dall’Honduras dove venerdì, scenderà in campo in un’amichevole contro i padroni di casa.
Solo gli esami chiariranno l’entità dell’infortunio del Pocho, poi la palla passerà a Martino, che deciderà se tagliarlo oppure convocarlo, se c’è una speranza che possa recuperare nel più breve tempo possibile.
Obiettivamente Dybala meriterebbe questa possibilità, per quello che ha fatto vedere negli ultimi 2 anni, dovrebbe vestire la maglia dell’Argentina.

  •   
  •  
  •  
  •