Pogba: “Voglio essere un centrocampista totale. Sarò Messi e Ronaldo insieme”

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

Pogba Juventus

Paul Pogba, punto di forza della Juventus e della nazionale francese anche quest’anno ha dimostrato il suo valore risultando decisivo sotto ogni punto di vista, sia difensivo che offensivo. In un’intervista rilasciata a ESPN Inghilterra, il numero dieci della Juventus ha dichiarato di voler diventare un nuovo modello di centrocampista, un giocatore totale in grado di conciliare ogni fasi di gioco. Queste le parole di Pogba: “Io voglio fare tutto in campo: difendere, attaccare, segnare, fare assist, contrasti, riconquistare palla. Voglio essere un leader in campo. Insomma voglio diventare un nuovo centrocampista, voglio passare da centrocampista difensivo, ad offensivo fino ad attaccante nella stessa partita. Voglio prendere le migliori qualità da chiunque e diventare il centrocampista totale“. Pogba ha già individuato i migliori calciatori del momento da cui imparare: “Vorrei essere l’unione di Cristiano Ronaldo, Ronaldinho, Messi e Iniesta tutti insieme. Lo dico sul serio, vorrei essere tutti questi giocatori racchiusi in uno solo. Vorrei avere le giuste qualità per giocare in tutte le posizioni. Vorrei arrivare al punto di poter giocare come Vieira, Deschamps, Zidane, Ronaldinho, Henry, Ronaldo… Non sarebbe per niente male“.
Nonostante le offerte faraoniche ricevute dal PSG e dal Manchester United, Pogba vuole continuare il matrimonio con la Juventus con l’obiettivo comune di provare a vincere la tanto desiderata Champions League. Secondo alcune indiscrezioni di mercato riportate dal Sun quest’oggi, negli ultimi giorni sarebbero state recapitate due offerte importantissime, gli inglesi dello United, ex squadra proprio di Pogba, e dal PSG, intenzionato a fare un colpo dopo le partenze di Lavezzi, Ibrahimovic e quasi sicuramente amche di Cavani. Entrambe sono pronte a versare 80 milioni di euro nelle casse dei bianconeri ma la Juventus, di comune accordo con il centrocampista francese, non ha alcuna intenzione di cedere il suo gioiello più pregiato e per questo il futuro di Paul sarà ancora sotto la Mole Antoneliana di Torino.
Il ragazzo non ha mai avuto problemi di personalità e ancora una volta lo dimostra anche fuori dal campo con queste parole: “Dopo gli addii di Pirlo e Vidal mi sono sentito più responsabilizzato di prima, quest’anno sono cresciuto molto. Lo dicono anche le statistiche: ho fatto il mio record di gol e assist in stagione. Ma posso essere ancora più decisivo e migliorare ancora dal punto di vista della leadership. Il Pallone d’Oro? Devo ancora lavorare tanto per ambire a un premio del genere“.
A due giorni dalla finale di Coppa Italia sogna di conquistare l’ennesimo trofeo: “Non dobbiamo pensare di essere i favoriti. Dobbiamo essere umili perchè non sempre vince la più forte. Avremo la meglio solo se riusciremo ad essere forti nella testa e sul campo. È una finale, il Milan non è partito per Roma per farci vincere, vogliamo entrare ancora più nella storia con la doppia doppietta campionato – Coppa Italia“.
Un Pogba carico e determinato nel crescere e dimostrare sempre di più il suo vero valore, con la Juventus ci è già riuscito ora tocca dimostrarlo anche con la Francia nei prossimi campionati Europei che si disputeranno proprio in terra transalpina.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Austria-Macedonia del Nord, streaming e diretta tv in chiaro Rai Sport?