Ranieri Grande Ufficiale della Repubblica: nominato da Mattarella

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Ranieri Serie A

Claudio Ranieri Grande Ufficiale della Repubblica: Mattarella premia il tecnico italiano per il suo incredibile successo sportivo con il Leicester.

Le imprese di Claudio Ranieri alla guida del Leicester non sono di certo passate inosservate in Italia: i tifosi dello stivale si sono uniti sotto la bandiera di un patriottismo pieno di orgoglio per l’incredibile impresa che l’allenatore romano è riuscito a compiere alla guida di una squadra inizialmente giudicata soltanto “modesta”, e che invece si è ritrovata festeggiare il titolo di Campione d’Inghilterra nella terra degli sceicchi e dei miliardari.
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha così deciso di firmare il decreto di conferimento a Claudio Ranieri dell’onorificenza di Grande Ufficiale della Repubblica italiana: l’iniziativa era stata lanciata in primis dalla Presidenza del consiglio per premiare il suo successo sportivo.
Claudio Ranieri entra così nella storia del calcio, e non solo, d’Italia: questa onorificenza era stata data in passato a grandissimi personaggi come Simeoni (1986), Bartali (1987), Piola (1993) e Messner (2014), per citarne alcuni. Manca all’appello Gianfranco Zola, che nonostante le sue incredibili stagioni con la maglia del Chelsea (viene considerato tuttora il giocatore più forte che abbia mai vestito la maglia dei Blues) venne nominato Membro onorario dell’Impero britannico.

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

La stagione del Leicester merita ogni tipo di elogio e di celebrazione: la squadra era reduce da un campionato terminato nelle bassissime posizioni ed era riuscita a scampare la retrocessione in Championship (la seconda serie inglese) soltanto nelle ultime giornate. I bookmakers avevano inserito la squadra di Ranieri tra le pretendenti al titolo soltanto per questioni pratiche, assegnandogli una quota di 5000 a 1: ciò vuol dire che chiunque avesse scommesso una sola sterlina sulla vittoria del Leicester a inizio campionato, a risultato ottenuto ne avrebbe vinte 5000.
Ebbene, l’impossibile è accaduto: una squadra formata da ragazzi semplicissimi e allenata dal “Sor” Claudio ha dimostrato che con il duro lavoro, con l’impegno e con la passione tutto può accadere: quello di quest’anno è il primo Scudetto in assoluto in 132 anni di storia. La prossima stagione si prospetta ancora più emozionante: il Leicester è atteso dalla partecipazione in Champions League, alla quale accederà dalla prima fascia grazie alla vittoria del campionato.

  •   
  •  
  •  
  •