Sassuolo si prepara a tifare Juventus: allestito un maxischermo in Piazza Garibaldi

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui
sassuolo verona
L’appuntamento con la storia si avvicina per il Sassuolo, che sabato tiferà Juventus nella finale di Coppa Italia contro il Milan allo stadio Olimpico.
Un successo dei bianconeri proietterebbe i neroverdi alla prima storica partecipazione all’Europa League, seppur ai preliminari.
Dunque per questo in città l’attesa sale, da domenica dopo la vittoria contro l’Inter è iniziato questo lungo countdown (qualcosa di assurdo e mai successo prima) con l’auspicio che il sogno possa realmente avverarsi.
Sabato in occasione della “partitissima” sarà allestito un maxischermo in piazza Garibaldi, ci saranno inoltre diversi stand gastronomici e tanto altro e comunque vada sarà festa grande per una stagione praticamente perfetta.
La proprietà ha voglia di alzare ulteriormente l’asticella il prossimo anno e quindi provare a migliorare il sesto posto ottenuto nell’attuale stagione e la riconferma di mister Di Francesco è un grandissimo segnale in tal senso.
Il tecnico degli emiliani ha parlato di questo momento d’attesa, ribadendo l’importanza del lavoro svolto dai suoi calciatori: “Abbiamo costruito qualcosa di importante, qualcosa di incredibile, il Sassuolo in tre anni ha fatto qualcosa di grande, ora non ci rimane che attendere cosa succederà, ovviamente tiferemo Juventus. L’Europa League sarebbe il giusto premio dopo un’annata del genere”.
Qualora l’Europa diventasse realtà, bisognerà comunque rinforzare la squadra. Le basi sono ottime, ma visto il doppio turno preliminare (probabilmente con avversari più blasonati in virtù del ranking uefa) da affrontare, l’inserimento di qualche volto nuovo è di fondamentale importanza.
Naturalmente la linea sarà sempre la stessa, si punterà sui giovani italiani di maggior talento, i quali dovranno garantire tenuta fisica e personalità, perchè nonostante il nome Sassuolo non sia altisonante, la mentalità di questa società è tutt’altro che piccola.
Insomma Sasôl  è pronta ad entrare nella storia, dopo aver calcato per anni i campi di terra, è forse giunta l’ora di uscire per la prima volta oltre i confini nazionali.

Leggi anche:  Italia, partenza col botto, ma piedi per terra
  •   
  •  
  •  
  •