Sicilia, ripescaggi in Eccellenza. Spera il Canicattì ma non sarà semplice il salto di categoria

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

 

canicatti - aragona 3Tifare Sancataldese e Leonzio e poi sperare in criteri di valutazione che possano favorirlo rispetto ad altre squadre in corsa per il ripescaggio in Eccellenza.  A Canicattì il tormentone di queste settimane, dopo la sconfitta dei biancorossi nella finalissima per il salto in Eccellenza contro il Real Avola, è proprio quello legato alle possibilità che ha la società biancorossa di essere ripescata nel massimo campionato regionale di calcio. Ad oggi nessuno può essere sicuro di chi sarà ripescato in Eccellenza per il semplice fatto che ancora sono in corso i play off nazionali d’Eccellenza che vedono impegnate proprio due squadre siciliane  e non si conosce quindi il numero di società aventi diritto all’iscrizione al prossimo campionato di Eccellenza. Ad oggi l’organico dell’Eccellenza 2016/2017 è costituto da 31 squadre sulle 32 necessarie per comporre i due gironi da 16 squadre. Queste 31 squadre potrebbero però scendere a 29 nel caso in cui Sancataldese e Leonzio riuscissero a vincere la finalissima nazionale dei play off d’Eccellenza che entrambe le formazioni siciliane sono riuscite a raggiungere.  Inoltre a modificare il numero delle squadre aventi diritto alla prossima Eccellenza potrebbe anche essere l’esito del ricorso presentato dalla Leonfortese, impegnata in serie D, che potrebbe consentire in caso di accoglimento della richiesta della società ennese  alla formazione siciliana di restare in serie D senza disputare i play out ( che in caso di esito negativo potrebbero far aumentare di una unità il numero di squadre in Eccellenza).  Nel caso in cui, invece, il ricorso non venisse accolto la Leonfortese si troverà costretta a disputare i play out per evitare la retrocessione in Eccellenza, contro la Gelbison, e quindi il numero delle formazioni che disputeranno l’Eccellenza la prossima stagione potrebbe anche aumentare. Quindi la forbice delle aventi diritto va da 29 ( con Leonfortese, Sancataldese e Leonzio in D) a 32 ( con le tre siciliane in Eccellenza). Gli spazi, quindi, per i ripescaggi non saranno comunque molto ampi . Per avere maggiore chiarezza comunque bisognerà attendere proprio l’esito degli spareggi in cui saranno impegnate le formazioni siciliane d’Eccellenza e Serie D. Ai tifosi del Canicattì, quindi, non rimane altro da fare che attendere e sperare nell’approdo nel calcio professionistico di Sancataldese e Leonzio.
  •   
  •  
  •  
  •