Sorrentino e Vazquez: seri professionisti e uomini veri!

Pubblicato il autore: Pietro D'Alessandro Segui

Sorrentino
Sono iniziati in casa rosanero i giorni degli addii. Dopo aver conquistato con il cuore e con la testa la salvezza all’ultima giornata di campionato, i principali artefici del “capolavoro”, come definito da Davide Ballardini, vanno via da Palermo. E lo fanno con commozione e dispiacere.

Le parole di Stefano Sorrentino

Oggi è partito il “Capitano” Stefano Sorrentino, destinazione Chievo Verona. Ma prima di andare via ha voluto ringraziare tutti, compagni, tifosi e tutte le persone, che con il loro lavoro contribuiscono al bene della squadra. Presentatosi allo stadio Barbera con un regalino per tutti, Sorrentino, visibilmente emozionato, ha detto “Non è una giornata semplice per me. Ho deciso di non rinnovare il contratto con il club. Il mio addio avviene per il progetto: il fatto di dover fare da papà o da chioccia non è ancora nelle mie corde”. E poi ha continuato “Ringrazio il presidente per l’offerta che mi ha fatto, è la migliore che abbia ricevuto. Ho dato priorità ad altre cose. Se capiterà ringrazierò personalmente Zamparini per avermi portato qui e per avermi dato la fascia di capitano”. Le ultime sue parole sono state d’amore verso il Palermo: “Sono stati anni stupendi Questa squadra, questa città, e questi tifosi mi hanno dato davvero tanto. Io non ho mai pianto davanti a nessuno, ma domenica non riuscivo a fermarmi, non riuscivo ad andar via da quel campo che ha conquistato il mio cuore. Vedere quei 35 mila tifosi cantare ed elogiare il mio nome è stato qualcosa di indescrivibile. È stato un grande onore aver giocato a Palermo. Spero che i tifosi siano orgogliosi che Stefano Sorrentino abbia indossato la loro maglia, e che sia stato il capitano della loro squadra. Vi porterò per sempre nel mio cuore”.

Le parole di Franco Vazquez

Anche il “mudo” Vazquez lascia Palermo e anche lui, così taciturno, dedica belle parole al periodo trascorso al Palermo: “E’ finito un ciclo, non posso dare più di quello che ho dato al Palermo. Sono stati tre anni intensi, ho bisogno di cambiare aria, per nuove sfide, nuovi obiettivi e lottare per qualcosa di più importante. La cosa più bella è stato salutarmi nel migliore dei modi, realizzando quel che avevamo promesso con tutto il gruppo, e questo mi rende felice“. Il futuro sembra indirizzarlo verso una grande squadra. Si è sempre parlato di Milan. Ora sono spuntate altre opzioni, la Roma, la Juventus e il Napoli in Italia, il Chelsea, il Manchester United e il Liverpool in Inghilterra.
Stefano Sorrentino e Franco Vazquez hanno dimostrato attaccamento alla squadra, hanno dato tutto quanto era nelle loro possibilità per il Palermo e si sono rivelate persone serie di cui potersi fidare: Uomini veri! A Palermo non verranno mai fischiati.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Lazio Bologna Primavera, streaming gratis e diretta TV in chiaro Sky o Sportitalia?