Tra dubbi e conferme, l’Italia di Conte si prepara alla partita con la Scozia

Pubblicato il autore: andrea celesti Segui

Italia-Olanda amichevole

Domenica a Malta gli azzurri giocheranno contro la Scozia la prima amichevole pre-Europeo. In questi giorni, Conte sta valutando le condizioni di alcuni giocatori in vista delle convocazioni ufficiali del 31 maggio, dove il Ct azzurro dovrà escludere 7 giocatori tra i 30 pre convocati. Importante è stato il test di giovedì contro la primavera della Fiorentina, dove nelle tre mini partite Conte ha provato diverse formazioni schierate con il suo classico 3-5-2. Nella prima, conclusa 0-0, si è vista la formazione titolare dell’Italia per Euro 2016 con  Buffon in porta; Barzagli, Bonucci, Chiellini in difesa; Darmian, De Rossi, Florenzi, Giaccherini, Candreva a centrocampo; Eder e Pellè in attacco. Nella seconda, oltre a Ogbonna, Rugani e Astori, Conte ha provato ad inserire giocatori più tecnici e imprevedibili come Jorginho, El Shaarawy, Bonaventura, Zaza(per gli ultimi tre una rete ciascuno in 30 minuti), che hanno dato buone indicazioni. Risposte importanti sono arrivate nel terzo e ultimo tempo, dove il tecnico pugliese ha lasciato spazio all’imprevedibilità di Lorenzo Insigne, che con una doppietta e una buona prestazione ha fatto alzare le sue chance di convocazione. Proprio il giocatore del Napoli, che dovrebbe superare senza troppi problemi il taglio di Antonio Conte, può essere l’arma in più di questa nazionale, orfana di un vero bomber la davanti. Capace di giocate geniali  che possono cambiar il volto di una partita,  “Lorenzo il magnifico“, che quest’anno con i partenopei è stato autore di una stagione straordinaria condita da 12 gol in 37 presenze, potrebbe essere un calciatore molto utile per Conte, soprattutto a partita in corso. Un altro giocatore che ha dato risposte importanti è sicuramente Daniele De Rossi, che molto probabilmente volerà in Francia insieme ai suoi compagni di Nazionale. Il centrocampista della Roma ha dimostrato di aver recuperato dagli infortuni e difficilmente Conte si priverà della sua esperienza e del suo dinamismo. Con le assenze di Marchisio, Verratti e Pirlo, “Capitan futuro” può essere un punto di riferimento importante in un reparto dove l’Italia manifesta grosse lacune, un giocatore della “vecchia guardia” che insieme a Buffon può essere il leader di questa Italia. Rischiano invece di saltare l’Europeo  Montolivo e Thiago Motta, che solo ieri si sono aggregati al gruppo dopo aver lavorato nei giorni scorsi in modo differenziato per problemi fisici. I due calciatori hanno svolto lavoro di potenziamento e le loro condizioni sembrano in netto miglioramento nelle ultime ore. “Li stiamo valutando, ma non possiamo aspettare nessuno” le parole di Conte, che aspetterà la partita contro gli scozzesi per le valutazioni finali su questi due giocatori.

Dopo la sessione d’ allenamento di stamattina a porte chiuse, nel pomeriggio è prevista la partenza degli azzurri con un volo da Firenze direzione Malta, dove domenica affronteranno la Scozia. Proprio il test con gli scozzesi sarà decisivo per le scelte definitive di Conte. Al termine della sfida infatti, il Ct dovrà stilare la lista di giocatori che parteciperanno all’Europeo in Francia.
Di seguito i passaggi legati alle prossime convocazioni:

-amichevole pre-Europeo Italia-Scozia: 29 maggio a Malta ore 20.30 diretta su Rai 1
-lista definitiva dei convocati dell’Italia: nella serata del 31 maggio in diretta sulla Rai
-seconda amichevole pre-Europeo Italia-Finlandia: 9 giugno a Verona, ore 20.45 diretta su Rai 1

  •   
  •  
  •  
  •