Brasile, ecco chi è il nuovo Ct

Pubblicato il autore: Raffaele La Russa Segui

image
Dopo l’amara sconfitta contro il Perù, che è costata l’eliminazione alla
Seleçao dalla Copa America, con il conseguente esonero del Ct Carlos Dunga, quest’oggi la federazione brasiliana ha annunciato il nuovo allenatore.
Si tratta di Adenor Leonardo Bacchi, detto Tite.
Le origini, come evidenziato dai suoi nomi, sono certamente italiane, mantovane per la precisione, con l’allenatore che ha più volte rimarcato le sue origini.
Classe 1961, è nato a Caxias do Sul. È stato un ex calciatore in Brasile, di ruolo attaccante, ed è considerato dagli addetti ai lavori come uno dei migliori tecnici brasiliani in circolazione.

La vittoria del Campionato Gaúcho con il piccolo Caxias lo portò sulla panchina del Gremio: con la società di Porto Alegre alla prima stagione vinse sia il campionato  che la coppa nazionale.
Successivamente decise di intraprendere un’esperienza negli Emirati Arabi Uniti, con l’Al-Ain, tornò in patria dove vinse la Copa Sudamericana nel 2008 con l’Internacional, ma nella successiva edizione della Sudamericana non riuscì nell’impresa di riconquistarla, e fu esonerato.

Nel 2010, diventa allenatore del Corinthians. Nel 2011, si laurea campione nazionale con 71 punti contro i 69 del Vasco da Gama.

 

Nella sua carriera da allenatore vanta diverse vittorie in ambito internazionale, tra cui la conquista della Coppa del Mondo per Club in Giappone nel 2012, contro il Chelsea per 1-0. Sempre con il Corinthians vince la Copa Libertadores nel 2012 contro il Boca Juniors.

Dopo un anno di riposo al termine del contratto è tornato alla guida del Timão per il campionato 2015. La stagione si è conclusa con un nuovo successo, il secondo personale e il sesto nella storia per il club.

Tite era stato più volte accostato anche all’Inter, ma poi decise di non lasciare la panchina in Brasile per via dell’accordo in essere con il Timao.
Il Corinthians lamenta però lo “scippo” del proprio allenatore da parte della Federazione Brasiliana, visto il contratto ancora valido fino al 2018. Vedremo come si evolverà la situazione, con il Timao infuriato…

Adesso per Tite è pronta una nuova avventura sulla panchina verdeoro, nella speranza di veder rifiorire la nazionale brasiliana, che sempre esser giunta al termine di un ciclo.
Riuscirà  il “nostro” oriundo Tite a far tornare la Seleçao sul tetto del mondo?
I prossimi Mondiali si avvicinano (2018) e non resta che aspettare…

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: