Calciomercato Juventus: occhi puntati su Milik, promessa del calcio polacco

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

milik
Continua la girandola di nomi accostati al calciomercato Juventus per puntellare il reparto avanzato. Oggi è la volta di Arkadiusz Milik, centravanti di Ajax e Polonia, impegnato stasera nella sfida con il Portogallo valida per l’accesso alle semifinali di Euro 2016. Secondo il quotidiano torinese La Stampa, la Juventus sarà presente al match di Marsiglia con un emissario dedito ad osservare da vicino l’attaccante polacco. Classe 1994, gioca con disinvoltura in diversi ruoli d’attacco: prima punta, seconda punta o esterno sinistro in un attacco a tre, prediligendo la posizione centrale dove è spesso letale. In due stagioni con i lancieri ha già siglato 47 reti in 75 apparizioni. Non male per un ragazzo di appena ventidue anni. Tra le altre cose vanno annoverati gli 11 centri in 28 partite con la maglia della nazionale polacca, nella quale sta brillando quale partner d’attacco di Robert Lewandowski. In carriera ha vestito anche le maglie di due squadre tedesche quali Bayer Leverkusen e Augusta.
La Juventus, che spera ancora di poter rimettere le mani su Alvaro di Morata, sta valutando diversi nomi e quello di Milik appare oggi tra quelli più forti e graditi a società e tifosi.
La trattativa deve ancora iniziare, tuttavia per strapparlo all’Ajax serviranno non meno di 20 milioni di euro e vincere la concorrenza di altre società che hanno messo gli occhi sul gioiellino polacco, tra queste la Roma anch’essa alla ricerca di un centravanti data la delusione Dzeko. Su Milik si registrano anche l’interesse di Leicester ed Arsenal da oltre Manica, ma al momento i giallorossi appaiono come i rivali più pericolosi. Nei giorni scorsi, Zibi Boniek, attuale presidente della federcalcio polacca, interpellato su Milik, aveva detto: “Milik è un grande attaccante, se chiedesse a me gli direi che Roma è la piazza giusta. Già gioca in una grande squadra, è un giovane che sta crescendo. C’è un po’ di movimento dietro di lui, adesso vedremo cosa farà. Abbiamo deciso che qui in Francia non si parla di mercato, si parla solo di Nazionale. È un giocatore interessante, l’Ajax è una squadra che vende, ma lui ha ancora un contratto con gli olandesi. Certo, se mi chiedesse un consiglio, gli direi che Roma è una piazza più che ottima”. Dunque, tira aria di derby italiano per accaparrarsi il talento dell’Ajax.
La Juventus, dal canto suo, avrebbe l’indubbio vantaggio della maggior liquidità da spendere sul mercato, così da poter anticipare tutti e portare a Torino il giocatore in pochi giorni. Il problema in questo senso si chiama Alvaro Morata, che nonostante i rumors che lo vedono vicino al Chelsea, rimane il preferito di Allegri. Finchè lo spagnolo rimarrà sul mercato, difficilmente il calciomercato Juventus chiuderà su altri obiettivi.

Leggi anche:  Juventus, il giudice sportivo ha deciso: due giornate a Morata

Altri nomi caldi, ma non troppo per il calciomercato Juventus sono quelli di Gabriel Jesus, Sanchez e Immobile. Sul primo la concorrenza di Barcellona e Real Madrid appare insormontabile, mentre pare difficilissimo strappare il cileno ex udinese all’Arsenal. Diverso il caso di Immobile, il quale conosce bene l’ambiente, ma non convince appieno  società e allenatore data la scarsa incidenza dimostrata in ambito internazionale negli ultimi due anni con le maglie di Borussia Dortmund e Siviglia.

  •   
  •  
  •  
  •