Carpi, confermato l’allenatore Castori

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui

castori

Il patron del Carpi, Stefano Bonacini, ha raggiunto un accordo con mister Fabrizio Castori, che sarà l’allenatore del Carpi anche per la stagione, con opzione per il campionato 2017-18. E’ quanto si legge sul sito internet ufficiale del club biancorosso. Contestualmente, ufficializzata anche la direzione sportiva, affidata a Giancarlo Romairone per le prossime due stagioni sportive. “E’ una grande soddisfazione continuare l’avventura col Carpi. Non ho mai preso in considerazione nessun’altra soluzione, poter proseguire il mio lavoro qui è sempre stata la mia priorità. Sono contento di poterlo fare ancora con mister Castori”. Sono le prime dichiarazioni di Giancarlo Romairone, apparse sullo stesso sito ufficiale, dopo il prolungamento del suo rapporto con il Carpi nelle prossime due stagioni. ‘Ripartiamo di slancio sugli ultimi mesi della passata stagione, cercando di ritoccare al minimo l’organico che ha concluso il campionato per ripartire con rinnovate ambizioni’.

Leggi anche:  Champions League, Juventus-Ferencvaros 2-1: Morata risolve tutto al 90+2

Soddisfazione anche da parte di mister Castori. La prima dichiarazione apparsa sullo stesso sito ufficiale: “Sono contento di restare ancora sulla panchina del Carpi. Ringrazio la Società per la rinnovata fiducia nei miei confronti. Il Carpi è una grande famiglia. Ripartiremo con l’entusiasmo e la grinta di sempre”. In tema di conferme, Il Carpi ha già comunicato di “aver esercitato l’opzione per il rinnovo del contratto di Vid Belec per altre due stagioni. Il rapporto con il portiere sloveno, dunque, scadrà il 30 giugno 2018″.

Dal sito ufficiale si apprende anche che “il Carpi vince la 7a edizione del Trofeo Città di Carpi riservato ai nati nell’anno 2006 e bissa così il successo dell’edizione 2015. Tanto il pubblico presente sulle tribune che, complice la bellissima giornata di sole, ha potuto godersi lo spettacolo che i giovani calciatori hanno offerto sul prato del Cabassi, per l’occasione suddiviso in tre distinti campi da giuoco. Dodici le squadre partecipanti, due quelle del Carpi, per arrivare alla fase finale dove le quattro migliori si sono contese il trofeo. La spuntano i ragazzi in maglia rossa di mister Gianluca Piccolo contro i colleghi” in maglia bianca. Terzi classificati i reggiani del Saturno Guastalla, quarti i giovani della Solierese”.

Leggi anche:  Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: "Se vuole tornare, lo dica"

Non è stata una stagione esaltante sul fronte della prima squadra, retrocessa in Serie B. Significative, comunque, le parole del ds Romairone, sul sito del club: “Purtroppo è finita così. Con amarezza, ma anche con lucidità voglio ringraziare i ragazzi, il mister, lo staff e la società per come hanno lavorato in questi mesi. Retrocediamo facendo 38 punti, non meritandolo, dopo 22 operazioni di mercato a gennaio nonostante un budget ristretto. Più di così non potevamo fare, andiamo avanti a testa alta. Non so se riuscirò a vedere la partita dei nostri avversari questa sera. Nella vita si viene ricordati per quello che si fa. Abbiamo fatto degli errori, ma la squadra ha sempre dato tutto, riuscendo ad accorciare dei grandissimi distacchi che si erano creati e dimostrando che i valori morali al Carpi non li può insegnare nessuno. Quando sono arrivato, alla tredicesima giornata, la squadra aveva 8 punti, c’era una squadra spaccata. Abbiamo fatto 30 punti in 24 partite, con una media per gara di oltre un punto e passando per il mercato di gennaio difficilissimo“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: