Conosciamo i nostri avversari: l’Irlanda

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

L’Irlanda è una delle squadre del Girone E di Euro 2016 e quindi avversaria della nostra Italia. Terzo europeo nella sua storia, questa volta si presenta con una squadra aggressiva e con poco talento, in perfetto stile britannico. Infatti, sono tanti i convocati dal CT O’Neil che provengono dai campionati britannici soprattutto da quello più conociuto, ovvero la Premier League. Nei 35 pre-convocati per disputare le amichevoli contro Bielorussia e Olanda ben 32 giocano tra Premier League, Championship e League One. Il dato più significativo è che nessun giocatore tra i convocati dell’Eire milita nel campionato irlandese. Come detto, l’Irlanda è la perfetta rappresentazione delle squadre rocciose e prive di talenti ma che in ogni gara mettono il cuore per orgoglio personale. Con la mancanza di grandi nomi a disposizione di O’Neill, si punta tutto su fisicità e dinamismo, i connotati tipici della nazionale della Repubblica d’Irlanda. I verdi d’Irlanda, trentunesimi nel ranking FIFA, partono con i favori del pronostico a sfavore, sicuramente non vinceranno il torneo ma è altrettanto sicuro che non faranno la parte delle comparse e della squadra materasso.
La stella, la punta di diamente e l’uomo con più esperienza di questa Irlanda è il trentaseienne Robbie Keane, nelle ultime 31 presenze con la sua squadra di appartenenza, i Los Angeles Galaxy, ha realizzato 24 gol. In Nazionale è un totem con 67 gol in 143 presenze.
L’Irlanda arriva ad Euro 2016 dopo un sorprendente terzo posto nel girone di qualificazione alle spalle di Germania e Polonia. Proprio contro i tedesci regala due partite incredibili, riuscendo ad uscire imbattuta dal doppio incontro pareggiando in Germania e vincendo in Irlanda. Grazie al terzo posto finale, disputa il play-off contro la Bosnia di Dzeko e Pjanic. Sorprendentemente, gli uomini di O’Neil pareggiano 1-1 l’andata in Bosnia e s’impongono 2-1 al ritorno tra le mura amiche qualificandosi alla competizione continentale.
Gli Irlandesi dovrebbero schierarsi con un 4-4-1-1:a difendere i pali ci sarà Randolph, portiere del West Ham; linea difensiva con quattro uomini composta da Coleman, Keogh, O’Shea e Brady; centrocampo molto difensivo con Walters, Whelan, McCarthy e Hendrick; sulla trequarti Hoolahan alle spalle di Long del Southampton.
Nota particolare dell’Irlanda è l’aver schierato durante le qualificazioni, tre diversi portieri incluso il quarantenne Given che finora ha collezzionato 133 presenze con la maglia della Nazionale.
L’Irlanda esordirà ad Euro 2016 il 13 Giugno alle 18:00, allo stadio St.Denis, contro la Svezia. Affronterà l’Italia, il 22 Giugno alle 21:00 a Lille nella terza gara del girone.

Leggi anche:  Classifica marcatori Europei, al via la seconda giornata: Immobile e Locatelli volano in testa

Questi i 23 convocati dell’Irlanda per Euro 2016:
Portieri: Shay Given (Stoke City), Darren Randolph (West Ham United), Keiren Westwood (Sheffield Wednesday)
Difensori: Seamus Coleman (Everton), Cyrus Christie (Derby County), Ciaran Clark (Aston Villa), Richard Keogh (Derby County), John O’Shea (Sunderland), Shane Duffy (Blackburn Rovers), Stephen Ward (Burnley).
Centrocampisti: Aiden McGeady (Sheffield Wednesday), Glenn Whelan (Stoke City), James McCarthy (Everton), Jeff Hendrick (Derby County), David Meyler (Hull City), Stephen Quinn (Reading), Darron Gibson (Everton), Harry Arter (Bournemouth), Wes Hoolahan (Norwich City), Eunan O’Kane (Bournemouth), , Robbie Brady (Norwich City), Jonathan Walters (Stoke City)
Attaccanti: Robbie Keane (LA Galaxy), Shane Long (Southampton),  Daryl Murphy (Ipswich Town).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: