Coppa America 2016: senza Neymar è noia Brasile, 0-0 con l’Ecuador

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

coppa america 2016 dunga neymarDebutto deludente per il Brasile di Dunga nella Coppa America 2016, i verdeoro non sono andati oltre lo 0-0 contro un Ecuador che si è confermato squadra tosta e coriacea. Orfano di Neymar, risparmiato per le Olimpiadi di Rio, il Brasile ha faticato a produrre palle gol contro un Ecuador schierato con un 4-2-3-1 difficile da scardinare. Dunga, per l’esordio nella Coppa America 2016, si è affidato alle invenzioni di Willian e Coutinho, ma i due hanno fatto solo il solletico alla difesa ecuadoriana. E’ stato anzi il Brasile a rischiare grosso quando il portiere Alisson, futuro romanista, su un innocuo cross di Bolanos fa la frittata e fa carambolare il pallone in rete, fortunatamente per lui l‘arbitro annulla perché il pallone aveva già superato la linea di fondo durante la traiettoria del cross. Nel finale il Brasile ci prova, ma la Coppa America 2016 per Dunga comincia solo con un punto. Tra i lati positivi della prestazione del Brasile c’è stata la solidità della coppia difensiva Marquinos – Gil, che lasciava qualche perplessità dato le tante assenze che hanno falcidiato il reparto arretrato verdeoro. Per Dunga e i suoi il prossimo impegno contro Haiti diventa già decisivo, visto che nell’altra sfida del girone proprio gli haitiani sono stati battuti 1-0 dal Perù. Rete decisiva per gli Incas, manco a dirlo, segnata da Paolo Guerrero, capocannoniere nelle ultime due edizioni della Coppa America. Contro il Perù Dunga dovrà cercare di dare più brio alla manovra offensiva della Selecao, altrimenti la Coppa America 2016 sarà ancora più in salita per capitan Dani Alves e compagni.

Coppa America 2016, pareggio e tanti sbadigli in Costa Rica – Paraguay

Il gol del peruviano Guerrero è stato l’unico della giornata di Coppa America 2016, si è conclusa infatti 0-0 la sfida del gruppo A tra Costa Rica e Paraguay. Poche emozioni tra due squadre che hanno pensato molto più a difendersi che ad attaccare. Costa Rica che ha chiuso il match in dieci uomini per l’espulsione di Waston allo scadere dei quattro minuti di recupero della partita. Pareggio che consente alla Colombia di restare in testa, da sola, al gruppo A, grazie al successo nella gara d’esordio contro gli Usa nella gara di esordio nella Coppa America 2016. I Cafeteros si candidano ad essere l’anti Argentina della Coppa America 2016, visto lo zoppicante Brasile e in attesa di vedere l’Uruguay, senza Suarez, contro il Messico.

  •   
  •  
  •  
  •