Dal cul di Sacchi al… Cul di Conte?

Pubblicato il autore: Raffaele La Russa Segui

eder in nazionale
E’ appena terminata una mediocrissima partita di calcio fra Italia e Svezia dove – a parte il lampo di Eder – si è assistito ad uno spettacolo indecoroso fra due delle nazionali apparse fra le più scarse dell’intero torneo.
E se per la Svezia ciò può anche apparire normale visto il basso standard qualitativo del loro calcio, eccezion fatta per Ibrahimovic, per l’Italia, apparsa ai più una squadra favolosa contro il Belgio, la preoccupazione è tanta.
Si è vista una squadra stanca, abulica, senza schemi, senza attacco, senza energia: praticamente il nulla!
E allora ci si chiede se il buon Antonio Conte non si sia affidato più alla fortuna che non alla ricerca di ciò che ha contrassegnato finora la sua carriera di allenatore, ovvero grinta e tenacia.
Il nostro CT ha ripresentato la stessa squadra di tre giorni fa con l’eccezione di Florenzi al posto di Darmian: il romanista è stato uno dei peggiori – ammesso che ci sia stato qualcuno meglio – in campo tanto da essere sostituito nel corso della gara.
Stesso cambio dell’altra volta ovvero Thiago Motta per De Rossi e anche qui possiamo dirci più o meno fortunati che Montolivo è rimasto a casa altrimenti fra tutti e tre bisognava indire una gara in velocità per sapere chi avrebbe potuto giocare…
Altro cambio: Sturaro!
Qui la domanda sorge spontanea: che ci fa uno come Sturaro in Nazionale?
Sarà che per caso ha influito la sua squadra di appartenenza?
Poi capitolo attaccante centrale: Pellè è il migliore attaccante italiano secondo Conte.
Il calcio è opinabile ma non crediamo che Paloschi o addirittura Gilardino avrebbero fatto peggio di Pellè, oggi sostituito da Zaza, quarta punta della Juventus.
E di Eder sempre titolare cosa vogliamo dire?
Dalla scorsa partita e fino al minuto 89° di oggi non ci si è accorti che giocasse anche lui.
Ma non ci si può attendere di più da un centravanti che l’ultimo gol nel campionato italiano risale al girone di andata…Sicuro che El Shaarawy e Immobile non siano meglio di Eder?
E quindi come si spiega che in due partite si siano centrate due vittorie? Scarsa la Svezia e presuntuoso il Belgio, oppure il famoso Cul de Sac (chi) è diventato il cul de Conte…?

Leggi anche:  Bologna, Mihajlovic: "Il tempo degli alibi è finito"
  •   
  •  
  •  
  •