Euro 2016: giornata di Ottavi per le Big!

Pubblicato il autore: andrea nervuti Segui

euro_2016 immagineComincia in questa ultima domenica di Giugno la seconda giornata degli ottavi di finale di Euro 2016. Un pomeriggio colmo di appuntamenti,  in cui che tutte le big (Francia, Germania e Belgio) tenteranno di guadagnarsi il pass per accedere ai quarti del torneo. La speranza è che lo spettacolo odierno  -rete di Shaqiri a parte- sia migliore di quello visto ieri. Oltre all’eurogol dell’ex interista (ora allo Stoke City) la prima giornata di ottavi si segnala per la noia dominante. Il Galles passa il turno grazie ad un autogol di McAuley provocato dal solito Gareth Bale; al Portogallo  basta un Tap-in di Quaresma (altro ex interista) dopo oltre 100 minuti di monotonia galoppante. La Polonia  invece la spunta  6 a 5 dopo la lotteria dei rigori (errore decisivo di Xhaka).

Gli ottavi di oggi.

Francia v. Irlanda

Calcio d’inizio previsto per le ore 15, allo “Stade de Lyon” catino dell’Olympique. I transalpini non potranno fallire la qualificazione dopo che un magnanimo sorteggio gli ha consegnato l’abbordabilissima Irlanda. Tuttavia nel calcio non c’è mai nulla di scontato e Didier Deschamps dovrà affidarsi allo “starting eleven” migliore possibile. Da segnalare una piccola polemica della Repubblica del trifoglio durante la conferenza stampa condotta dal tecnico Martin O’Neill: “ lo stadio di Lione ha 60 mila posti, ma sono stati riservati solo 5 mila tagiandi ai nostri tifosi: una sproporzione grave!”. Come dargli torto?

La direzione di gara sarà affidata al nostro Rizzoli.

Formazioni della vigilia.

Francia. 4- 3- 3. Lloris; Sagna, Rami,Koscielny, Evrà; Matuidì, Pogba; Kantè; Payet, Giroud, Griezmann.

Irlanda. 4- 4- 2. Randolph; Ward, Keogh, Duffy, Coleman; McClean, Brady, McCarthy, Hendrick; Murphy, Long

Germania v. Slovacchia

Ci spostiamo a Lille, nella regione della Picardia, a pochi passi dal Belgio. Allo “Strade Pierre –Mauroy “ scende in campo la Germania campione del Mondo contro la piccola Slovacchia di Hamsik. Nonostante l’evidente gap tecnico, Kedirha non si lascia andare a facili pronostici: “Al mondiale abbiamo battuto Francia, Brasile ed Argentina in fila, ma nessuno si ricorda delle pessime prestazioni contro Ghana ed Algeria. L’europeo sarà vinto da chi avrà volontà e mentalità più forti, non da chi gioca meglio.”

La banda di Low è avvisata dunque, anche perché dalle parti di Bratislava  siricordano ancora con piacere  un paio di vittoriosi precedenti (Agosto 1939 e Maggio 2016).

Dirige la gara il polacco Marciniak.

Formazioni della vigilia.

Germania.  4- 2- 3- 1.  Neur; Kimmich, Boateng, Hummels, Hector; Khedira, Kroos; Muller, Ozil, Gotze; Gomez.

Slovacchia. 4- 2- 3- 1. Kozacik; Svento, Durica, Skrtel, Pekarik; Kucka, Pecovsky; Mak, Hamsik, Weiss; Nemec.

Ungheria v. Belgio

Si conclude con  Ungheria – Belgio questa lunghissima giornata dedicata agli ottavi di finale di Euro 2016. Neanche a dirlo, allo “Stadium de Toulouse”, il Belgio parte sospinto dal vento dei pronostici. Il tecnico Wilmots prova a mettere pressione all’ambiente magiaro: “ avrei preferito un big match con Spagna o Croazia”.  Trovando la compassata risposta del selezionatore ungherese: ”Abbiamo dimostrato di non esser qui per caso. Wilmots avrebbe preferito un’avversaria diversa? Noi siamo felici di poter incontrare il Belgio.

Potrebbe esser un duelo più equilibrato del previsto. La direzione di gara sarà affidata al serbo Mazic.

Formazioni della vigilia.

Ungheria.  4- 2- 3- 1. Kiraly; Lang, Juhasz, Kadar; Gera, Elek; Lovrencsics, Pinter, Dzsudzak; Szalai.

Belgio. 4- 2- 3- 1. Courtois; Vertonghen, Vermaelen, Alderweireld, Meunier; Witsel, Nainggolan; Carrasco, De Bruyne, Hazard; Lukaku.

Andrea Nervuti

  •   
  •  
  •  
  •