Euro 2016, Gruppo C: Germania, sarà doppietta?

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

germania
Nel Gruppo C di Euro 2016 la Germania campione del mondo proverà a vincere anche il torneo continentale per mettere a segno una storica doppietta dopo il trionfo di Rio nel 2014. Sulla loro strada i tedeschi si ritroveranno contro la Polonia di Lewandowski, che ha già dimostrato di saper battere tanti dei suoi compagni di squadra nel Bayern Monaco durante il girone di qualificazione. L’Ucraina dopo gli europei casalinghi ha conquistato la sua prima qualificazione sul campo, mentre per l’Irlanda del Nord si tratta dell’esordio assoluto.

GERMANIA
I campioni del mondo in carica non hanno bisogno di presentazioni: la squadra di Joachim Low è una macchina perfetta, rodata in ogni reparto, che ha tutte le carte in regole per arrivare fino in fondo alla competizione. Mancherà ancora una volta Reus per un problema fisico, così come il romanista Rudiger che ha abbandonato il ritiro solo qualche giorno fa: le due vere novità rispetto al 2014 saranno l’assenza di Klose, ritiratosi dalla nazionale e rimpiazzato in avanti da Mario Gomez, e dello storico capitano Lahm.
Neuer in porta è un fuoriclasse, Kroos e Khedira in mediana garantiscono un possesso palla di qualità superiore (Schweinsteiger non è ancora al meglio), e li davanti gente come Ozil, Gotze, Muller e Draxler può fare la differenza.
La stella: Muller. La sorpresa: Draxler.

UCRAINA
La squadra di Fomenko arriva ad Euro 2016 dalla porta secondaria, dopo aver battuto la Slovenia agli spareggi.
La nazionale può fare affidamento sui due grandi blocchi di giocatori provenienti dalle squadre più forti del campionato, Dinamo Kiev e Shakhtar Donetsk. Ma la rivalità tra i due club può farsi sentire in campo.
In mezzo al campo c’è sempre Tymoshchuk (143 presenza in gialloblu), Konoplyanka invece può far valere la sua esperienza internazionale dopo aver vinto l’Europa League con il Siviglia.
La stella: Konoplyanka. La sorpresa: Zozulya.

POLONIA
La Polonia di Nawalka sembra la squadra più attrezzata per infastidire la Germania e passare il girone. Tanta esperienza al servizio dei biancorossi, arrivati secondi nel girone di qualificazione ad un solo punto dalla Germania prima: tra i pali c’è il romansita Szczesny, Piszczek sulla fascia è una sicurezza in tutte e due le fasi, Krychowiak e Zielinski formano un tandem giovane e dinamico in mezzo al campo, e li davanti Milik sembra la spalla ideale di Lewandowski, capocannoniere delle qualificazioni con 13 gol e protagonista tra i più attesi di Euro 2016.

IRLANDA DEL NORD
Dopo 3 apparizioni ai mondiali, la nazionale approda per la prima volta in una fese finale dell’europeo. Il c.t. O’Neil ha guidato i suoi ad uno storico primo posto nel girone di qualificazione, trascinati dalle cavalcate sulla sinistra di Davis e dai gol dell’ex palermitano Lafferty. Passare il girone sarà durissima, ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo.
La stella: Lafferty. La sorpresa: Grigg.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: